Crea sito

Messina. Ragazzino disabile “Disturba i vicini” e il giudice lo allontana da casa insieme ai suoi genitori

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Un ragazzino disabile di 13 anni è stato allontanato da casa insieme a tutta la famiglia, a seguito di un provvedimento emesso da un giudice del Tribunale di Messina

La triste vicenda è accaduta a Messina e grazie all’interessamento dell’attrice Maria Grazia Cucinotta, sta avendo la giusta risonanza mediatica. Un giudice dell’indagine preliminare del Tribunale di Messina, con un provvedimento, ha allontanato dalla sua casa un ragazzino di 13 anni con gravi problemi psichici, insieme ai suoi genitori e alla sorellina di 8 anni.

La motivazione è che il 13enne disturbava i vicini (che hanno sporto denuncia) e per evitare che la famiglia ritorni nella propria abitazione, ai genitori ha fatto applicare il braccialetto elettronico.

Definire questa vicenda paradossale è il minimo che si possa fare, e l’attrice Maria Grazia Cucinotta, per accendere i riflettori, ha raccontato la storia all’agenzia Ansa , lanciando anche un appello ai magistrati affinché rivedano il provvedimento.

“Il ragazzino – ha dichiarato l’attrice all’Ansa – è affetto da Adhd, una grave sindrome psichica. È una storia paradossale”. Poi la Cucinotta ha reso noti i dettagli:“Il provvedimento emesso dal gip di Messina è stato adottato perché una coppia di vicini, dicendosi esasperata dal comportamento del ragazzo, ha presentato una serie di denunce. Il giudice ha addirittura deciso di applicare il braccialetto elettronico ai genitori del giovane, per dissuaderli dall’avvicinarsi all’abitazione”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti