⦿ Ultim'ora

Mosca: NATO e l’UE  alimentano le tensioni in Georgia per ottenere accesso a risorse del Mar Caspio

La linea della NATO e dell’Unione europea verso lo scontro con la Russia ha alimentato le tensioni in Georgia e nelle relazioni tra Armenia e Azerbaigian, “Si stanno facendo proposte per firmare un trattato di pace esclusivamente nelle sedi occidentali e secondo i loro dettami”

Lo ha affermato il ministro della Difesa russo Andrey Belousov, come riporta la Tass, che ha aggiunto: “Alcuni membri dell’Alleanza hanno cercato di rafforzare le loro posizioni nel Caucaso [meridionale] per ottenere l’accesso alle risorse del Mar Caspio e un accesso diretto all’Asia centrale. Proteste vengono sponsorizzate in Georgia, che è costretta ad adottare misure anti-attive -Misure russe”, ha detto Belousov, intervenendo ad una riunione del Consiglio dei ministri della Difesa dell’Organizzazione del Trattato di Sicurezza Collettiva (CSTO) ad Almaty.

Inoltre, i servizi di mediazione vengono imposti in modo aggressivo all’Armenia e all’Azerbaigian, ha detto. “Si stanno facendo proposte per firmare un trattato di pace esclusivamente nelle sedi occidentali e secondo i loro dettami”, ha aggiunto.

Secondo il capo della Difesa russo, i piani di Washington e Bruxelles di includere i partner armeni della Russia nella sfera dei loro interessi con il pretesto di sforzi per rafforzare la sicurezza sono “particolarmente preoccupanti”. La linea politica perseguita dall’Alleanza del Nord Atlantico e dall’UE verso lo scontro con la Russia ha alimentato le tensioni in diverse regioni della sicurezza collettiva della CSTO, ha concluso il ministro.