⦿ Ultim'ora

Mosca. Nella regione di Kharkiv conquistati 12 insediamenti in una settimana e oltre 9300 persone sono state evacuate

Nella regione di Kharkiv le truppe russe continuano ad avanzare e a conquistare insediamenti dai quali gli ucraini evacuano: i residenti. Bombardano anche la regione di Donetsk e Zaporizhzhia

Lo ha dichiarato oggi venerdì, il ministero della Difesa russo aggiungendo che il raggruppamento militare “Nord” ha preso il controllo di 12 insediamenti nella regione ucraina di Kharkiv nell’ultima settimana. Oggi le bombe teleguidate russe hanno ucciso almeno due persone e ne hanno ferite altre 13 nella città di Kharkiv, hanno detto i funzionari locali. Non è stato immediatamente chiaro quale fosse l’obiettivo delle bombe, ma il governatore regionale ha detto che i feriti erano civili. “Tra i 13 feriti, quattro sono in gravi condizioni”, ha dichiarato il governatore Oleh Syniehubov su Telegram.

Da Kiev fanno sapere che oltre 9300 persone sono state evacuate da sette comunità nei distretti di Kharkiv, Chuhuiv e Bohodukhiv della regione di Kharkiv, sotto i bombardamenti russi. Lo riferisce il Servizio statale di emergenza dell’Ucraina, citato dall’agenzia Ukrinform: “Alle 12:00 del 17 maggio, più di 9.300 persone sono state evacuate da luoghi sicuri sotto il fuoco dei soccorritori del Servizio di emergenza statale, della Polizia nazionale, dei volontari e dei rappresentanti delle comunità locali”, si legge nel comunicato.

Bombardano russi anche nella regione di Donetsk. “Oggi, 17 maggio, gli invasori russi hanno sparato sulle città di Krasnohorivka, Chasiv Yar e sul villaggio di Bahatyr nella regione di Donetsk, uccidendo almeno tre persone e ferendone due”. Lo riferisce il capo dell’Amministrazione militare regionale Vadym Filashkin.

A Robotyne, nella regione di Zaporizhzhia, “l’intensità degli attacchi è leggermente diminuita” ma i russi hanno “intensificato gli attacchi a Krynky”, la testa di ponte conquistata lo scorso autunno sulla sponda orientale del fiume Dnipro, nella regione di Kherson. Lo riferisce alla tv ucraina il capo del centro stampa delle Forze di difesa dell’Ucraina meridionale, Dmytro Pletenchuk.