Musumeci “scongela” Ruggero Razza che torna a fare l’assessore alla Sanità: “È un atto di coraggio”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ruggero Razza ritorna a fare l’assessore alla Sanità della regione Sicilia, ad annunciarlo lo stesso presidente Nello Musumeci: “È un atto di coraggio”

La voce girava già da qualche settimana, seguita dalle solite indiscrezioni mai smentite, infine ieri nel salotto Tv di Casa Minutella, il presidente della Regione Nello Musumeci ha dato la conferma: “Non c’è un solo motivo per cui Ruggero non accetti la mia sollecitazione e non torni in giunta”.

Razza a seguito dell’inchiesta sulla falsificazione dei dati dei morti per Covid, nella quale è indagato insieme ai vertici amministrativi della sanità da lui guidata, era stato costretto a dimettersi, ma dopo la dichiarazione il governatore che da un mese lavora al ritorno di in giunta del suo pupillo, tutto, tra pochissimi giorni, ritornerà al suo posto.

Razza, avvocato penalista, annuncia che per settimane ha valutato i pro e i contro e dopo il colloquio finale di ieri sera  con il presidente a Palazzo d’Orleans, ha dichiarato di aver sciolto la riserva: “Sto riorganizzando la mia vita. È chiaro che ormai andiamo nella direzione di un ritorno in giunta”.

Poi ha aggiunto: “La prima volta che entrai in giunta fu una scelta di Musumeci. Oggi è un atto di coraggio, che non può prescindere da aspetti familiari”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti