Napoli. Sciabola, Campionati italiani a squadre: Vincono i gruppi militari, bene i giovani della Discobolo di Vullo

 La terza e ultima giornata dei Campionati italiani Assoluti a squadre andati in scena al Palavesuvio di Napoli si è conclusa ieri con le due gare di sciabola che hanno premiato le formazioni dell’Aeronautica Militare al femminile e delle Fiamme Oro al maschile

Il titolo nazionale è andato all’Aeronautica Militare che ha battuto in finale 45/44 le Fiamme Oro. Il terzo posto nella gara di sciabola femminile è andato invece al quartetto delle Fiamme Gialle, unica squadra civile arrivata fino al tabellone delle semifinali è il Frascati scherma, che comunque nel suo organico schierava due atlete del gruppo sportivo Fiamme Rosse.
 
Tanti azzurri della Nazionale di sciabola sono stati protagonisti in quest’ultima kermesse prima di Tokyo 2021.  Presente anche il Sodalizio Sportivo Saccense, con il quartetto Siria Mantegna, Carolyn Frenna, Sofia Figlioli la più piccola atleta presente alla competizione, e Mariandrè Simone Vullo, quest’ultima assente alla fase finale.

La competizione ha messo ancora una volta in risalto lo strapotere dei gruppi sportivi militari in cui militano i più forti atleti del panorama nazionale e mondiale.

“Partecipare a queste competizioni di altissimo livello non fa altro che accrescere le motivazioni dei nostri ragazzi e di noi tecnici, che ci dobbiamo confrontare con i veri professionisti dello sport, dare l’opportunità ai giovani quattordicenni come la Figlioli, di confrontarsi ad altissimo livello, ci inorgoglisce. Voglio spendere due parole nei confronti del nostro team per evidenziare, come ancora una volta le ragazze hanno saputo fare squadra, si sono supportate a vicenda, riuscendo alla fine a battere la squadra del comando dell’Aeronautica militare.

La competizione è stata lunga e faticosa, sicuramente faremo tesoro di questa esperienza, e tornando alle motivazioni che generano queste competizioni non è escluso una ripresa a pieno ritmo della nostra Siria Mantegna che è stata protagonista di clamorose rimonte, con parziali in suo favore di 8 – 10 stoccate, insomma c’è l’abbiamo messa tutta, e nel match finale grazie all’importante prestazione di Carolyn Frenna che ha lasciato un vantaggio di più tre nell’ultima staffetta, siamo riusciti a portare a casa il risultato con il punteggio 45/38 sulla squadra del comando Aeronautica militare. Ci possiamo ritenere soddisfatti, la salvezza è stata ottenuta”

Sabato prossimo a SantaVenerina ultima gara della stagione con l’assegnazione dei titoli regionali dell’under 14 e poi sarà estate per tutti.  

Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti