Non gli piace il cibo: Migranti in rivolta la centro di Montaperto, paura per i lavoratori


Il cibo che quotidianamente gli viene offerto decisamente non rientra nei loro gusti.

migranti

Così un gruppo di migranti minorenni, ospiti della casa d’accoglienza a Montaperto fra Agrigento e Raffadali, ha dato vita a quella che pare essere decisamente una rivolta.

Momenti di tensione insomma, ieri, nel centro di accoglienza per minori non accompagnati dell’agrigentino, dove dopo aver minacciato i responsabili e gli assistenti sociali della struttura, i migranti si sono barricati all’interno della cucina e con spranghe di ferro e bastoni di legno, hanno distrutto quello che gli capitava a tiro, compresi i suppellettili della stessa cucina.

Allertate le forze dell’ordine, le Volanti della polizia della Questura di Agrigento si sono dirette sul posto ed hanno riportato alla calma i giovani migranti e successivamente, dopo averli identificati, hanno denunciati otto soggetti alla Procura della Repubblica presso il tribunale dei minorenni. I giovani adesso dovranno rispondere di minacce e danneggiamento aggravato.

Una vicenda che lascia decisamente l’amaro in bocca se si pensa a quanto impegno e denaro venga speso dallo Stato in favore dei migranti irregolari.


Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti