Nubifragio di ieri sera: una ragazza ha rischiato di morire intrappolata dentro l’auto


Il nubifragio che nella tarda serata di ieri si è abbattuto sulla Sicilia ha creato diverse situazioni di pericolo.

auto-in-acqua

Una ragazza palermitana di 28 anni, se l’è vista davvero brutta. È salva solo grazie all’intervento dei vigili urbani e dei vigili del fuoco che per tirala fuori dalla sua macchina, hanno nuotato fino alla sua vettura. La giovane ormai in preda al panico, chiedeva aiuto urlando da oltre dieci minuti.

È successo a Palermo in via Imera. La giovane nonostante l’acqua era visibilmente oltre i livelli di guardia, ha deciso di continuare a camminare, ma non appena l’acqua a raggiunto il terminale della marmitta, si è spenta.

La 28enne quindi, è rimasta bloccata bloccata dentro l’abitacolo senza potersi muovere e questo mentre l’acqua inesorabilmente ingrossata dalla pioggia si alzava. Praticamente era diventata un “topo una trappola”. Per la giovane sono stati lunghi momenti di terrore con l’acqua che continuava ad invadere l’abitacolo.

In questi casi, in molti, si fanno prendere dal panico è sono incapaci di darsi aiuto. Fortunatamente per lei, c’è stato il tempestivo intervento delle pattuglie della polizia municipale e dei vigili del fuoco, che tuffandosi hanno raggiunto la ragazza portandola sulla “terra ferma”.

 


Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti