⦿ Ultim'ora

Occidente in allarme per il potente arsenale di missili e atomiche della Corea del Nord

L’Occidente dopo che la Corea del Nord, che ha firmato un trattato di mutuo intervento con la Russia, è preoccupato soprattutto dall’apparato militare molto sviluppato che possiede rispetto alle dimensioni del Paese

Ieri la Corea del Nord e la Russia hanno firmato un trattato di mutuo intervento nel caso di un attacco sul territorio di una delle due nazioni. Un atto formale che suggella ciò che già era nei fatti, nel settembre scorso infatti, Kim Jong Un avrebbe fornito  un enorme quantità di proiettili d’artiglieria e razzi avviata, che secondo le ultime stime si aggirerebbe sui cinque milioni di pezzi,

La Corea del Nord rispetto alle dimensioni del Paese, dispone di ha un apparato militare enorme e molto sviluppato tecnicamente, ma soprattutto ha l’atomica, si calcola almeno 45 testate nucleari, mentre il grosso degli investimenti è riservato alla componente missilistica.

L’ultimo ritrovato della tecnologia missilistica nord-coreana è lo Hwasong-17 il missile balistico intercontinentale (Icbm). Si calcola che lo Hwasong-17 possa trasportare fino a quattro testate abbia una gittata superiore ai 15 mila chilometri, superiore a quella dello Hwasong-15, che si ritiene possa raggiungere i 13 mila chilometri e che sia in grado quindi di tenere a tiro tutto il territorio degli Stati Uniti. Lievemente più bassa la gittata del primo missile balistico intercontinentale testato da Pyongyang, lo Hwasong-14, che supererebbe di poco i diecimila chilometri e che secondo alcuni studi sarebbe in grado di raggiungere New York

Al di sotto dei missili balistici a lungo raggio, ci sono poi, i missili balistici a raggio intermedio (Irbm), tra cui lo Hwasong-12, che può percorrere fino a 4.500 chilometri. Di gittata lievemente inferiore, circa quattromila chilometri, sono, poi, i Musudan. Si passa, infine, ai Pukguksong, in grado di coprire una distanza di circa duemila chilometri, e ai Nodong, che arrivano fino ai 1.500 chilometri di gittata.
Marina

Con 46.000 effettivi e 66.000 riservisti la consistenza numerica della Marina è stimata in 430 unità da combattimento di superficie, 35 sottomarini e 335 tra imbarcazioni di supporto e mezzi da sbarco. Pyongyang ha recentemente varato il suo unico sommergibile nucleare, in grado di lanciare missili balistici.

Imponente anche il totale delle truppe nordcoreane che è stimato fra un milione e un milione e duecentomila uomini, che hanno a disposizione carri armati e artiglieria di produzione cinese o di derivazione sovietica. Cosa che ha consentito la fornitura di proiettili a Mosca per la guerra in Ucraina.

La forza aerea è principalmente difensiva, che soffre pesantemente la scarsità di mezzi del regime. I piloti avrebbero in media 7 ore di volo l’anno. Le basi sono una novantina, comprese molte piste sotterranee.