⦿ Ultim'ora

Putin oggi in Vietnam, seconda tappa del suo viaggio per stringere accordi con i Paesi dell’Oriente asiatico

Il presidente russo Vladimir Putin dopo aver concluso un patto di difesa con la Corea del Nord, ieri sera è arrivato in Vietnam per colloqui con i leader del Paese

L’aereo presidenziale russo ieri sera è atterrato all’aeroporto internazionale di Hanoi, dove è stato accolto su un tappeto rosso dal vice primo ministro vietnamita Tran Hong Ha. Putin ha elogiato il Paese del Sud-est asiatico per aver sostenuto “un modo pragmatico per risolvere la crisi” in Ucraina, nei commenti pubblicati sul giornale del Partito comunista del Vietnam. Il Vietnam, che ufficialmente persegue una politica estera neutrale che chiama “diplomazia del bambù” nelle sue relazioni con le potenze mondiali, si è astenuto dal condannare l’attacco della Russia all’Ucraina, una posizione che i paesi occidentali considerano troppo vicina al Cremlino.

Questa mattina il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo vietnamita, To Lam, hanno iniziato i colloqui bilaterali nella Sala Grande del Palazzo Presidenziale di Hanoi, nell’ambito della visita del leader del Cremlino in Vietnam. Prima dell’inizio dei negoziati, i leader dei due Paesi, come da tradizione, sono stati fotografati mentre si stringevano la mano con sullo sfondo delle rispettive bandiere nazionali.

Folta la delegazione russa che partecipa ai colloqui. Come riporta Ria Novosti, questa comprende: il ministro degli Esteri Serghei Lavrov, il vice primo ministro Dmitri Chernyshenko, l’addetto stampa presidenziale Dmitri Peskov, il consigliere presidenziale Yuri Ushakov, l’ambasciatore in Vietnam Gennady Bezdetko, il ministro della Giustizia Konstantin Chuychenko, il ministro dell’Industria e del Commercio Anton Alikhanov, quello dei Trasporti Roman Starovoyt, il ministro dell’Energia Sergei Tsivilev, insieme ai vertici di alcune compagnie energetiche e della difesa.

il presidente vietnamita, To Lam, parlando con l’omologo russo  ha “ricordato il sostegno della Russia nella lotta per l’indipendenza del Vietnam e attribuisce grande importanza allo sviluppo di un partenariato strategico con Mosca e considera la Russia una delle sue priorità in politica estera”. 

Anche la Russia attribuisce grande importanza allo sviluppo del dialogo con i membri dell’Associazione delle nazioni del sud-est asiatico (Asean), di cui fa parte il Vietnam, ha affermato il leader del Cremlino, come riporta la Tass. “Stiamo coordinando le nostre azioni sulla scena internazionale. La Russia attribuisce grande importanza allo sviluppo del dialogo con l’Associazione delle nazioni del sud-est asiatico, di cui il Vietnam è uno dei membri principali”.

 Putin, e To Lam, hanno anche  adottato una dichiarazione per la partnership strategica tra i due Paesi. Il documento riguarda “l’ulteriore approfondimento del partenariato strategico globale nel contesto del 30esimo anniversario dell’attuazione del Trattato russo-vietnamita sui fondamenti delle relazioni amichevoli”. Undici i documenti firmati,che riguardano – tra le altre cose – la cooperazione nel campo dell’istruzione superiore, accordi bilaterali tra università russe e vietnamite e il programma per la realizzazione del Centro di scienza e tecnologia nucleare che verrà costruito con la partecipazione di Rosatom.