⦿ Ultim'ora

Orsini: “Ucraina fa solletico a Russia con missili Nato, ma in cambio può prendere svariate testare nucleari in bocca” 

“I missili di cui dispone Zelensky possono infliggere danni molto limitati alla Russia. Con i missili della Nato, l’Ucraina può fare il solletico alla Russia. Non molto più di questo”

Lo ha scritto il professor Alessandro Orsini, docente di sociologia del terrorismo internazionale in uno dei suoi quotidiani post su X. Ordini è noto per le sue opinioni sulla guerra in corso in Ucraina da oltre 2 anni, che a onor di cronaca sono state per la maggior parte confermate dagli eventi sul campo di battaglia.

Orsini nel post infatti rivendicala correttezza di una previsione: “Tuttavia, in cambio del solletico, può prendere svariate testare nucleari in bocca: ‘Per ogni proiettile della Nato che l’Ucraina lancerà contro la Russia, la Russia lancerà dieci proiettili contro l’Ucraina’. Questa mia previsione sotto forma di regolarità empirica è sempre stata confermata dai dati sul campo e sarà sempre confermata per tutta la durata della guerra. L’Ucraina è spacciata e sarà smembrata. La cosa migliore che la Nato possa fare è fermare la guerra immediatamente”.

Il professore aggiunge: “Temo di non essere stato chiaro. Provo di nuovo: se l’Ucraina lancerà i missili della Nato contro il territorio russo, la condizione dell’Ucraina peggiorerà anziché migliorare. Se l’Ucraina lancerà i missili della Nato contro il territorio russo, i soldati ucraini moriranno in quantità maggiori e la Russia prenderà altri territori”. Ed infine: “Il lancio dei missili della Nato contro la Russia causerà all’Ucraina un ulteriore arretramento e devastazioni più grandi di quelle sofferte finora. Spero di essere stato più chiaro”, conclude.