Pacco bomba con minacce a Musumeci sui binari della ferrovia: solidarietà bipartisan dalla politica

Un ordigno rudimentale accompagnato da una lettera con minacce di morte all’indirizzo del governatore Musumeci è stato trovato sulla tratta ferroviaria Catania-Militello


Il ritrovamento, di quella che è una vera bomba di fattura artigianale, è avvenuto ieri mattina. Gli artificieri della polizia di Catania hanno lavorato diverse ore, anche sotto la pioggia, per mettere in sicurezza l’ordigno e farlo brillare. Il prefetto di Catania, Maria Carmela Librizzi, su una vicenda dai contorni da decifrare, ha convocato per questa mattina il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza.

Nel mirino, al momento di ignoti, ma pare che la vicenda sia legata alle misure di restrizioni sulla pandemia, c’è il governatore della Regione Nello Mususmeci. L’ordigno esplosivo, di fattura artigianale ma ben funzionante, è stato piazzato ieri mattina sui binari della tratta ferroviaria Catania-Militello. All’interno del pacco c’era anche una lettera minatoria con minacce di morte al presidente della Regione, Nello Musumeci.

Non appena la notizia è stata resa pubblica, sono arrivati da tutte le parti politiche senza distinzione di schieramento e sindacale, messaggi di solidarietà al governatore Musumeci.

Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti

Lascia un commento