Palermo. Malore improvviso, muore per infarto l’editore Saetta mentre era in libreria: lascia un figlio di 6 mesi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ancora un malore improvviso e ancora un decesso inaspettato: l’editore Toni Saetta è morto stroncato da un infarto mentre era al lavoro nella sua libreria

Il decesso è avvenuto ieri pomeriggio all’interno della libreria Mondadori di via Mariano Stabile, a Palermo. Toni Saetta, 62 anni, palermitano, ma residente a Scopello, era un editore molto conosciuto nell’ambiente e proprietario della casa editrice Quanat. La morte è sopraggiunta improvvisa ieri pomeriggio. Saetta si trovava nel suo negozio insieme con il figlio ed aveva appena consegnato dei libri che sarebbero serviti per una presentazione prevista in serata, quando improvvisamente è stato colto da un infarto e si è accasciato a terra.

I sanitari del 118 accorsi immediatamente sul posto, hanno provato a rianimarlo ma tutti gli sforzi sono risultati inutili, il 62enne è deceduto, pare per infarto. Tony Saetta era diventato papà per la seconda volta appena sei mesi fa.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti

Lascia un commento