Palermo. Narcotrafficante con reddito di cittadinanza spedisce hashish per 1 milione di euro

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

In due a finire in manette: un palermitano, Gaetano Giannetto di 25 anni, del quartiere Brancaccio e Andrea Pagano di Terzigno in provincia di Napoli, di 28 anni. I due dovranno rispondere per aver spedito a Palermo – tramite ordinario corriere postale – quasi due quintali di hashish 

Sono stati i finanzieri del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Palermo a trarre in arresto per traffico di droga un palermitano, Gaetano Giannetto di 25 anni, residente nel quartiere Brancaccio e di Andrea Pagano, di Terzigno in provincia di Napoli, di 28 anni.

I due giovani narcotrafficanti sono i responsabili di una spedizione a Palermo – incredibilmente, tramite ordinario corriere postale – di quasi due quintali di hashish contenuti in otto pacchi postali. Come ovvio che fosse, la droga è stata facilmente ritrovata e sequestrata nello scorso mese di giugno, presso un centro di smistamento postale di Carini.

Dalla scoperta è stato così facile risalire all’origine dei pacchi, spediti da Nocera Inferiore – Campania -, alle identità del mittente e del destinatario.

Da quanto appreso, la droga sequestrata sarebbe stata destinata allo spaccio sulle piazze di Palermo e avrebbe fruttato ai narcotrafficantila bellezza di un milione di euro.

Le solerti Fiamme Gialle durante l’indagine hanno inoltre scoperto che il trafficante palermitano, Gaetano Giannetto, risultante ufficialmente disoccupato e senza reddito, percepiva dall’estate scorsa il reddito di cittadinanza per un ammontare di 500 euro mensili. Il beneficio verrà immediatamente sospeso, così come previsto dalla legge.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Barcellona (Me). Le scintille di un flex la causa dell'esplosione della fabbrica fuochi pirotecnici con 5 morti e 2 feriti Successivo Sciacca. Bono e Milioti: “Il sindaco si occupi di ripristinare il bilancio e non di spartizioni poltrone con Cusumano”