PD: “Ai professionisti del terrore ancora una volta rispondiamo con i fatti”


“Mentre i soliti professionisti dell’allarmismo si sono in questi giorni divertiti a disseminare il terrore sulle questioni di sanità, ancora una volta alimentando un clima di paura nei saccensi, noi abbiamo lavorato, in silenzio ed a fari spenti, accertando in modo attento i possibili contraccolpi dell’adeguamento della nuova rete ospedaliera ai dettami del Decreto Lorenzin (NCD, giova rammentarlo)”.

pd-gucciardiCosì, polemicamente, le forze dell’opposizione in consiglio di PD e Sciacca Democratica.

“Infatti, – continuano – dopo aver incontrato i vertici aziendali dell’ASP, una delegazione dei partiti del centro sinistra saccense ha incontrato ieri a Palermo l’Assessore alla sanità On. Gucciardi, affrontando de visu il tema della salvaguardia del nostro presidio ospedaliero.

Nel corso della riunione l’assessore Gucciardi, come già fatto in occasione della sua visita a Sciacca, ha categoricamente garantito che Sciacca non rischia in alcun modo nessun ridimensionamento, non solo alla luce dell’enorme bacino di utenza che serve, ma anche e soprattutto in virtù delle eccellenze che garantisce, camera iperbarica ed emodinamica in primis, stigmatizzando come le recenti polemiche politiche in tema di riassetto della rete ospedaliera siciliana siano in realtà costruite su di una semplice bozza, ancora in fase embrionale, sulla quale uffici ed governo stanno ancora lavorando e dunque ben lungi dall’essere adottata.

La delegazione saccense ha manifestato compiacimento per la vicinanza dell’assessore al nostro territorio ed alle sue esigenze di buona salute, seppur ribadendo la propria volontà di continuare a tenere la guardia alta, prodigandosi affinché tale volontà politica si possa prossimamente tradurre in atti legislativi conseguenti., perché solo una buina legge che tuteli il nostro presidio ci potrà mettere al riparo da rischi del presente e del futuro; su questo ci si deve concentrare.

Adesso ci si augura . concludono – che gli amici di NCD dall’alto della loro dichiarata autorevolezza, sappiano incidere sul loro ministro di riferimento affinché tuteli la Sicilia ed i suoi bisogni, perché se è vero che la programmazione sanitaria la fa la regione è altrettanto vero che tale programmazione avviene sulla base degli indirizzi forniti da Roma e dalla Lorenzin”.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.