Porto Empedocle. “Ripulito” un oliveto: rubati 5mila chili di olive, indagano i carabinieri

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Un corposo furto di olive si è verificato nelle campagne di Porto Empledocle, ai danni di un 56enne del luogo: ignoti hanno rubato olive per migliaia di euro. Indagano i carabinieri

Ad accorgersi del furto il proprietario dell’appezzamento del terreno, ubicato in contrada Fontanazza in territorio di Porto Empedocle, che dopo essere rimasto sbigottito davanti allo scempio degli alberi vuoti e realizzato anche il danno monetario non indifferente che ne deriva, ha sporto querela alla stazione dei carabinieri.

Il 65enne ha riferito ai militari dell’Arma, che nel pomeriggio di lunedì 7 si era recato nel terreno per controllare e le olive erano ancora al loro posto, ma quando dopo circa dieci giorni è tornato per raccoglierle, ha trovato l’amara sorpresa. Le indagini per risalire agli autori del furto sono in corso, ma al momento i malviventi rimangono ignoti.

I furti di olive, di uva e prodotti agricoli in genere sono ormai all’ordine del giorno, per questo solo pochi giorni fa, i carabinieri hanno annunciato un piano straordinario di prevenzione con controlli nelle aree rurali notturni e diurni, ma è evidente che è materialmente impossibile controllare tutto il territorio.

Il piano di prevenzione interessa l’Agrigentino da Sciacca a Licata, da Agrigento a Cammarata, con particolare attenzione naturalmente alle località tipiche della vendemmia e della raccolta delle olive.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Licata. Sindaco: “Demolizioni immobili abusivi mai fermate, faccio rispettare la legge, ma sono lasciato solo” Successivo Sciacca. Monte e Deliberto: “Marina nel degrado, immondizia e rifiuti di ogni genere... inutile criticare”

Lascia un commento