Priolo (SR). Calci, pugni e bastonate alla moglie dello zio per un’eredità: 51enne arrestato

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Un uomo ha aggredito violentemente una donna a causa di un’eredità contesa: arrestato dalla polizia

Un 51enne, Gaetano Mancarella, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dagli agenti del commissariato di Priolo con l’accusa di lesioni personali dolose. Secondo gli inquirenti l’uomo avrebbe colpito con calci, pugni e perfino bastonate la moglie dello zio, una donna di 49 anni.

Alla base dell’aggressione ci sarebbero motivi economici, legati a questioni di eredità. I due avrebbero iniziato a discutere, poi dalle parole si è passati alle mani e il 51enne avrebbe aggredito la moglie dello zio violentemente.

Dopo l’arresto Mancarella è stato condotto nel carcere di Cavadonna.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Cassazione: "Carola Rackete rispettò l'obbligo di soccorso”. Salvini: “Libertà di speronamento?” Successivo ATI Idrico. Centro-Destra saccense accusa Francesca Valenti di favoritismi e Franco Valenti "denuncia tutti"