⦿ Ultim'ora

Putin lancia un messaggio all’Occidente: “Stiamo pensando di rivedere la nostra dottrina  nucleare”

“Siamo in una fase cruciale della guerra con l’Ucraina e la Russia sta pensando a possibili cambiamenti nella sua dottrina nucleare”

Lo ha detto ieri il presidente russo Vladimir Putin, nel corso di una conferenza stampa ad Hanoi, in Vietnam dove ha concluso la visita ufficiale, spiegando che “ciò è dovuto al fatto che stanno emergendo cambiamenti” e che “il potenziale nemico sta lavorando sull’abbassamento della soglia per l’uso delle armi atomiche”.

Il presidente russo  ha aggiunto che si stanno sviluppando ordigni nucleari esplosivi a bassissima potenza. “Sappiamo che nei circoli di esperti in Occidente ci sono idee secondo cui tali armi potrebbero essere utilizzate” e quindi “siamo obbligati a prestare attenzione”, ha sottolineato.

Infine parlando della guerra in Ucraina ha detto che nella prima metà del prossimo anno l’Occidente sostituirà il presidente Volodymyr Zelensky: “Gli attribuiranno la colpa di tutte le decisioni impopolari, incluso l’abbassamento dell’età di leva. E poi lo cambieranno. Penso che questo avverrà nella prima metà del prossimo anno”, ha concluso Putin.