⦿ Ultim'ora

Putin: “Occidente vuole mantenere leadership con ogni mezzo, ma la Russia è attore principale commercio mondiale malgrado le sanzioni”

I Paesi occidentali stanno cercando di mantenere la leadership del commercio mondiale con ogni mezzo, ma a Russia nonostante le sanzioni illegittime rimane uno dei principali attori del commercio mondiale

Lo ha detto  Vladimir Putin, nel discorso che ha tenuto a San Pietroburgo, nella sessione plenaria del Forum economico internazionale (SPIEF),  organizzato dalla Fondazione Roscongress, che si sta tenendo dal 5 all’8 giugno a San Pietroburgo. Lo riporta la TASS, partner informativo dell’evento.

Il presidente russo nel suo intervento ha parlato di sanzioni, commercio, misure per le aziende, comparto militare. La Russia rimane uno dei principali attori del commercio mondiale, nonostante tutti gli ostacoli e le sanzioni illegittime, ha affermato il presidente, spiegando che il suo Paese “sta sviluppando in modo pro attivo la logistica e la geografia della cooperazione”, ed ha reso noto che il volume degli scambi con il Medio Oriente è raddoppiato e i Paesi amici rendono ora conto complessivamente dei tre quarti del fatturato commerciale della Russia.

Putin ha poi anticipato l’introduzione di misure importanti per incoraggiare le aziende ad entrare nel mercato azionario russo. Servono ulteriori passi per stimolare l’ingresso delle aziende in borsa, ha sottolineato, assicurando che già ora gli investitori privati investono attivamente nell’economia russa.

 Putin  ha dichiarato che la Russia è pronta a sviluppare la cooperazione con altri paesi sulla base di un nuovo modello di partenariato tecnologico su vasta scala e a ciclo completo, compresa la localizzazione degli impianti di produzione e la formazione del personale.

“Siamo pronti ad offrire ad altri paesi partenariati tecnologici e industriali su vasta scala, compresa la fornitura dell’intero ciclo di vita di beni e servizi con formazione del personale nazionale, localizzazione degli impianti di produzione, supporto ingegneristico, servizio tecnico, assicurazione”, ha affermato il presidente.

Putin ha sottolineato che “un simile approccio alla cooperazione su un piano di parità, al trasferimento di tecnologie e competenze, piuttosto che alla loro monopolizzazione, consente la creazione di legami più forti tra gli Stati e aumenta la stabilità delle posizioni” delle aziende russe. “Questo è esattamente il modo in cui opera una delle nostre aziende leader, Rosatom”, ha fornito l’esempio del presidente russo.