Quarantenne muore a San Giorgio durante un’immersione


Tremenda tragedia questa mattina nelle acque di Sciacca, una giornata resa difficile dal forte vento e dal mare mosso.

c.da-s.giorgio

Un uomo di 43 anni della città termale ha perso la vita nello specchio d’acqua davanti lo stabilimento balneare Barracuda nella località San Giorgio.

L’uomo praticava attività di immersione insieme a dei familiari e durante la nuotata avrebbe accusato difficoltà mentre era sott’acqua, forse durante l’emersione.

Sul posto sono subito intervenuti i soccorsi, bagnini della spiaggia e dello stabilimento compresi, ma purtropppo non c’è stato nulla da fare.  Il saccense è apparso subito in gravissime condizioni e sembrerebbe sia giunto sulla spiaggia già esanime. Immediato anche l’intervento dei militari del Circomare di Sciacca e del 118, che, purtroppo, avrebbero potuto solo costatare la situazione.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.