Raffadali. Si addormenta con sigaretta accesa e la stanza va a fuoco: morto 60enne, anziani genitori intossicati

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

A perdere la vita è stato Onofrio Galvano di 60 anni. Gli anziani genitori sono invece finiti al pronto soccorso del “San Giovanni di Dio” con una forte intossicazione da fumo

Tragedia questa notte a Raffadali dove a causa di un’incendio sviluppatosi in una stanza da letto di un’abitazione di via Porta Agrigento è morto il sessantenne Onofrio Galvano.

L’incendio è scoppiato stanotte attorno alle 3:15, pare, a causa di una sigaretta rimasta accesa dopo che l’uomo si era addormentato e che ha fatto divampare le fiamme che hanno bruciato il materasso prima e poi buona parte della stanza da letto in cui il 60enne si trovava. L’uomo aveva purtroppo problemi di deambulazione e non è quindi riuscito a mettersi in salvo, vani i soccorsi.

Sul posto si sono precipitati i carabinieri della locale stazione, i vigili del fuoco del comando provinciale –  che hanno domato l’incendio e messo in sicurezza l’appartamento – e un’autoambulanza del 118 che non ha potuto far altro che accertare il decesso dell’uomo che è stato trovato ancora nel suo letto.

Al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento sono invece finiti i suoi familiari, rimasti intossicati dal fumo che ha invaso il primo piano dell’edificio.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti

Lascia un commento