Randazzo (Me). 36enne ubriaca alla guida investe 60enne e scappa: denunciata per omissione soccorso

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

La donna – a cui è stata ritirata la patente -, al volante di una Citroen C3, in piena notte, oltre ad essere sotto l’influenza di alcol aveva a bordo con sé una minore di appena 13 anni che è rimasta ferita a seguito dell’incidente

Una donna sotto l’influenza di alcol, in piena notte, con una ragazzina di 13 anni a bordo nella sua Citroen C3, tampona una Fiat Punto con un 60enne alla guida – che resta ferito – e scappa senza prestare soccorso.

Il fatto è successo in via Basile a Randazzo ieri notte. Nel terribile impatto è inoltre rimasta leggermente ferita anche la bambina a bordo della Citroen della donna.

Un comportamento scellerato quello della donna che però non ha impedito ai Carabinieri della locale compagnia intervenuti per i rilievi di ricostruire la dinamica dell’incidente ed individuare la “pirata della strada” che, a seguito del fortissimo impatto, aveva “lasciato” la targa della sua Citroen sull’asfalto.

Rinvenuta la targa, per i militari è stato un gioco da ragazzi rintracciare l’auto e con essa la conducente, la quale sottoposta ad un test alcolemico è risultata avere un tasso superiore al consentito.

La 36enne è stata così denunciata alla Procura della Repubblica dai carabinieri per omissione di soccorso e guida sotto l’influenza di alcol in orario notturno, disponendo anche il doveroso ritiro della patente di guida per la successiva sospensione.

I due feriti, la bambina di 13 anni e il 60enne conducente della Fiat tamponata, visitati al pronto soccorso dell’ospedale di Bronte, hanno riportato varie contusioni con trauma rachide cervicale.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Sciacca. Giornata mondiale della salute mentale, iniziativa venerdì 11 nella Sala Blasco del Comune Successivo Umbria. Elezioni regionali, Sondaggio Swg: candidata centrodestra avanti tra il 48 e il 52%, Lega al 40,5%

Lascia un commento