Regno Unito. Theresa May firma le dimissioni e non è più leader Tory e capo del governo britannico

  •  
  •  
  •  
  •  

Theresa May ha firmato la lettera di dimissioni rinunciando così ad essere leader Tory e capo del governo britannico

La Ministra Britannica rimarrà a Downing Street fino a quando sarà eletto il nuovo leader a fine luglio. A contendersi l’ambita poltrona di Primo Ministro ci sono 11 Parlamentari Conservatori.

Ormai è ufficiale la notizia delle dimissioni del Primo Ministro Theresa May ed è già una corsa al nuovo successore. Le candidature si possono presentare entro oggi e il vincitore sarà annunciato dopo il 22 luglio 2019.

Sono giorni intensi quelli che si vivono nel Regno Unito. La May con aria desolata nel discorso che ha tenuto a Downing lo scorso 24 maggio 2019 (noi di Fatti&Avvenimenti, proprio quel giorno abbiamo scritto l’articolo), ha affermato con una nota carica di rammarico, di “non essere stata in grado di consegnare ai britannici la Brexit, facendo così saltare tutti i tentativi di far passare il suo accordo con Bruxelles per l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea.”

Ed ecco chi sono 11 i parlamentari conservatori che si contengono la poltrona dopo la May, tra questi emerge in primis la figura di Boris Johnson, che secondo i rumors risulta il favorito, seguito da Dominic Raab, Michael Gove, Jeremy Hunt, Sajid Javid e Andrea Leadsome.

Il 54enne Boris Johnson molto probabilmente prenderà il posto di May e con “pugno fermo” ha annunciato di: “voler portare a tutti i costi il Regno Unito fuori dall’Ue ed è fiducioso di riuscirci con o senza un accordo, attuando la Brexit.” Del resto quando si dice: “costi quel che costi.” È stato Sindaco di Londra; ha ricoperto la carica di Ministro degli Esteri sotto il governo di May ed è un convinto euroscettico.

DOMINIC RAAB è il 45enne ex Ministro della Brexit il più temuto euroscettico per Boris Johnson ed è giunto nel Regno Unito alla fine degli anni Trenta.

MICHAEL GOVE è il Ministro 51enne dell’Ambiente e si è sempre dimostrato favorevole al piano sulla Brexit ed è a sfavore per la riconquista dei conservatori euroscettici. Gove ha annunciato che: “ vuole concedere 3 milioni di passaporti britannici gratis ai cittadini europei residenti nel Regno Unito” ; ovviamente se salirà come secondo Ministro Britannico dopo la May .

Emerge anche la figura del 52enne: Jeremy Hunt ; nonché il Ministro degli Esteri e prima anche della Sanità ed ex europeista convertito alla Brexit.

SAJID JAVID è il 49enne Ministro dell’Interno, conservatore e primo Premier britannico musulmano dopo il primo sindaco anch’egli musulmano di Londra, l’attuale Sadiq Khan.

Infine c’è anche un’agguerrita e aspirante donna che vuole prendere il posto di May; la 56enne ANDREA LEADSOM ex Ministra dei rapporti con Parlamento di Theresa May.


  •  
  •  
  •  
  •  
Politica, Prima Pagina , ,
Valeria Tornambè

Informazioni su Valeria Tornambè

Valeria Tornambe' nata a Sciacca il 27/07/1990 (AG); studentessa universitaria presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Palermo; lavorato presso la Sicom di Sciacca e collaboratrice della testata giornalistica Fatti & Avvenimenti. Da sempre con una passione innata e sfrenata per la scrittura. Scrivere fa bene all'anima, rilassa la mente, aiuta la memoria, mette in ordine i pensieri e fa bene all'umore. Infatti basta prendere in mano una penna e un foglio per far volare in alto la nostra anima, immergendoci dunque in un mondo idilliaco, "tutto nostro " e interagendo con il nostro "io interiore" , vero e profondo. Scrivere è leggere in se stessi, libera l'anima ed è assolutamente gratis! Del resto: che mondo sarebbe senza la scrittura? Un mondo assolutamente privo di sentimenti, di cultura e di amore. La scrittura ci rende essere speciali, unici e ci apre la porta verso la felicità. Coniato il mio motto: "la scrittura è vita."

Precedente Ribera. Clandestini sbarcano a Piana Grande e si dileguano: è caccia ai fuggitivi Successivo Canicattì (Ag). Romeno sequestra e violenta donna 29enne: arrestato dai carabinieri

Lascia un commento