Coronavirus. Cambia di nuovo il modulo di autocertificazione obbligatorio da portare con sé: scaricalo qui

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Per muoversi in Italia occorre avere un’autocertificazione, ma adesso è cambiato, per la terza volta, il modulo. Resta il bisogno di dimostrare che ci si muove per motivi di lavoro, per assoluta urgenza, situazione di necessità o motivi di salute, ma anche di non essere contagiati né in quarantena

Dal 26 marzo 2020 il Ministero dell’Interno ha rilasciato un nuovo Modulo di autodichiarazione per gli spostamenti predisposto dal dipartimento di Pubblica Sicurezza. L’autocertificazione è necessaria per ogni spostamento, anche a piedi.

Scarica il Nuovo Modello di Autodichiarazione aggiornato al 26.03.2020 (CLICCA)

Secondo quanto stabilito dal dpcm ricordiamo che detto documento consente di uscire solo per motivi di: lavoro; assoluta urgenza; necessità; salute. Per spostarsi serve portare con sé il modulo – ovviamente riempito dei dati – da esibire in caso di controllo di polizia.

Nessuna limitazione – salvo il dover portare con sé l’autocertificazione – è stata adottata per chi va a lavoro o per situazioni di necessità come per fare la spesa. Divieto assoluto a spostarsi, che non ammette eccezioni, per le persone sottoposte alla misura della quarantena o che sono risultate positive al virus.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Sicilia, Coronavirus. Malati arrivano a 1095, 159 più di ieri: 321 a Catania, 212 a Messina e 33 morti Successivo Palermo. Riempono più carrelli di spesa ma non vogliono pagare: intervengono polizia e carabinieri

Lascia un commento