⦿ Ultim'ora

Reuters: Biden e Macron hanno raggiunto un accordo con sugli asset russi. Mosca minaccia ritorsioni simmetriche

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden e l’omologo francese, Emmanuel Macron hanno raggiunto un accordo sulla questione delle entrate degli asset russi da trasferire a Kiev

Lo ha riferito Reuters. “Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha dichiarato domenica di aver raggiunto un accordo con il presidente francese Emmanuel Macron per utilizzare i profitti dei beni russi congelati per aiutare l’Ucraina”, ha affermato l’agenzia in una nota.

Il giorno prima, Parigi e Washington avevano adottato una “road map” in seguito alla visita di Biden in Francia, in cui avevano concordato di continuare i lavori sul trasferimento delle entrate dalle riserve bloccate a Kiev.

In precedenza il quotidiano Politico, citando due alti funzionari dell’amministrazione americana, aveva scritto che Macron potrebbe impedire ai paesi del G7 di approvare il piano americano di concedere un prestito di 50 miliardi di dollari all’Ucraina, che verrebbe rimborsato utilizzando gli interessi dei beni russi congelati.

Come riportato dal Financial Times, Washington è pronta a fornire a Kiev tali finanziamenti se l’UE estenderà le sanzioni conto la Russia a tempo indeterminato. Macron, secondo il giornale, ha espresso dubbi su questo piano.

Dall’inizio dell’operazione militare russa in Ucraina, i paesi dell’UE e del G7 hanno congelato quasi la metà delle riserve valutarie della Russia, per un valore di circa 300 miliardi di euro. Più di 200 miliardi si trovano nell’UE, principalmente nei conti dell’Euroclear belga, uno dei più grandi sistemi di regolamento e compensazione del mondo.

Mosca definisce il congelamento dei beni un furto, sottolineando che l’UE non prende di mira solo i fondi privati, ma anche le riserve statali e il ministro degli Esteri Sergei Lavrov ha dichiarato che la Russia risponderà in caso di confisca dei beni, minacciando di non restituire i fondi che i paesi occidentali hanno in deposito in Russia.