Ribera. Carabinieri arrestano 2 tunisini per furto di energia elettrica e gli trovano droga in casa


Sono stati arrestati dai carabinieri della Tenenza di Ribera due ragazzi tunisini residenti in quel comune, rei di aver rubato energia elettrica per svariati mesi dalla rete comunale.

carabinieri-palazzo

I due ragazzi, Khalil Arfa e Tarcoun Adnen, rispettivamente di 25 e 32 anni, disoccupati, si erano allacciati abusivamente alla rete di illuminazione pubblica, sottraendo in quel modo, per un tempo prolungato, che si stima di due mesi, energia elettrica.

Ad un successivo e più accurato controllo presso l’abitazione dei due, i militari hanno rinvenuto anche 2 gr di sostanza stupefacente di tipo hashish, i carabinieri hanno quindi provveduto al sequestro amministrativo della sostanza ed alla conseguente segnalazione dei due giovani alla Prefettura di Agrigento.

I due già penalmente censiti per reati contro il patrimonio e con precedenti di polizia per reati in materia di spaccio di stupefacenti, sono stati arrestati dai militari della Tenenza per furto aggravato e continuato in concorso.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.