Ribera. Opposizione attacca l’ass. Montalbano sulla vicenda dei servizi di assistenza ai minori con handicap lieve

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

I Consiglieri di Opposizione Angileri, Caico, D’Azzo, Failla, Farruggia, Lupo, Mulè e Tramuta, con una nota attaccano l’assessore ai servizi sociali Francesco Montalbano sui servizi di assistenza ai disabili

Di seguito la nota stampa integrale.

L’assessore ai servizi sociali Francesco Montalbano in una recentissima nota di risposta al libero Consorzio della provincia di Agrigento, probabilmente, con il malcelato intento di coprire la sua inefficienza e la sua inadeguatezza ad amministrare un settore particolarmente delicato come quello dei servizi sociali appunto, ha pomposamente dichiarato che “privare dell’assistenza all’autonomia e comunicazione i minori con handicap lieve …..significa privarli dell’integrazione sociale e non garantire l’uguaglianza di opportunità”.

Anziché abbandonarsi a proclami sia pur commoventi ma sostanzialmente vacui e gratuiti, l’assessore in questione dovrebbe piuttosto comunicare, non solo ai diretti interessati – i disabili – ma anche a tutti i cittadini riberesi, che con Determinazione Dirigenziale n. 748 del 17 ottobre, (cioè ieri), a firma del Responsabile del I ° Settore del Comune di Ribera, è stata disposta la restituzione alla Regione Siciliana della somma di Euro 56.150,94 che era stata assegnata al Distretto Sociosanitario N 6 per la realizzazione dell’obiettivo S6 del Quadro Strategico Nazionale per l’implementazione delle prestazioni di natura assistenziale nell’ambito del servizio di Assistenza Domiciliare Integrata (ADI).

Dovrebbe l’assessore comunicare, altresì, che la suddetta somma fa parte di un finanziamento più corposo, per la precisione 112.301,88 Euro, che con decreto N. 1809 del 10 luglio 2017 era stato assegnato al Distretto Sociosanitario n.6, di cui Ribera è Comune capofila, con la finalità di migliorare alcuni “servizi essenziali” per i cittadini.

Farebbe ancora cosa più utile l’assessore, al posto di polemizzare con chi non ha colpe, portare a conoscenza dei cittadini riberesi, che nella suddetta determinazione è scritto testualmente che le somme già assegnate al Distretto Sociosanitario sono state restituite “a seguito del mancato avvio del progetto”. Immediatamente dopo, lo stesso assessore magari con un pizzico di pudore, dovrebbe chiedere scusa agli sfortunati destinatari dei servizi a cui quelle somme erano destinate ed alle loro famiglie, provando anche vergogna per il grave danno loro arrecato.

Il nostro non vuole essere un proclama come quello che poco opportunamente ha inteso fare l’ assessore Montalbano, ma solo una doverosa comunicazione ai cittadini, nella speranza di contribuire a fare emergere la verità in un settore delicato e sensibile che viene spesso, purtroppo, utilizzato e strumentalizzato per altri fini e per “instaurare e consolidare amicizie”.

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Mazara. Blue Sea Land, Expo Cluster Mediterraneo e Africa: inaugurazione con il Sottosegretario Di Stefano Successivo Sciacca. L'On. Mangiacavallo incontra l'Ass. Razza che rassicura su ospedale e centro medico legale inps

Lascia un commento