Ribera. Ecco il video dei due arrestati mentre rubano denaro e sigarette dal Tabacchino di via Chiarenza

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

I due presunti ladri, dopo aver forzato la saracinesca dell’attività, hanno rubato denaro contati e stecche di sigarette per un valore di oltre 3mila euro. I Carabinieri li hanno però riacciuffati: erano su un pullman diretti a Palermo

 

Furto in pieno giorno, attorno alle 15:00 di ieri, a Ribera. Due delinquenti hanno forzato la saracinesca di un tabacchino sito in via Chiarenza riuscendo a portare via denaro e stecche di sigarette per un valore di oltre 3mila euro.

Autori della veloce azione criminale, due giovani palermitani, che senza timore di essere scoperti, malgrado l’esercizio commerciale si trovi su una strada molto trafficata, hanno approfittato della chiusura per l’ora di pranzo e messo a segno il colpo.

I due delinquenti sono però stati notati subito dai residenti della zona, che hanno avvisato proprietari e Carabinieri, riferendo che i due si sarebbero diretti verso la stazione dei pullman di piazza
Zamenhof per prendere un bus per Palermo.

I due giovani con la refurtiva al seguito sono così stati facilmente bloccati dai militari dell’Arma che li hanno attesi all’arrivo a Palermo.

Per l’ottimo e tempestivo lavoro svolto, il proprietario del tabacchino ha poi ringraziato i Carabinieri di Ribera sui social.

Questo il comunicato dei militari dell’Arma

Era già successo due anni fa. Ed anche due anni fa, i Carabinieri, immediatamente intervenuti, arrestarono i ladri della sua tabaccheria. Per un tabaccaio di Ribera (AG), l’incubo si è riaffacciato proprio nel momento meno indicato, quello delle feste di Natale. Questa volta, però, la tabaccheria presa ancora una volta di mira dai ladri aveva una difesa in più. Delle preziose telecamere tornate utili agli investigatori dell’Arma.

È successo mercoledì pomeriggio, in una pausa dello shopping natalizio. L’onesto commerciante, alle 17, come al solito, è andato a riaprire il negozio, trovando l’amara sorpresa della serranda di ingresso totalmente divelta. Dentro tutto messo a soqquadro e la cassa sotto sopra.

I ladri avevano razziato l’interno, portandosi via 25 stecche di sigarette e 3.000 euro in contanti. Tutto però è stato immortalato dall’occhio elettronico delle telecamere a circuito chiuso del negozio.

Immediatamente è scattato l’allarme. I Carabinieri, che erano impegnati in uno dei numerosissimi servizi di pattuglia natalizi, hanno iniziato a setacciare l’intero paese, fino a quando si sono insospettiti per due giovani che erano stati segnalati da passanti a bordo di un autobus diretto a Palermo. Di lì, il pronto intervento dei colleghi del capoluogo che, all’arrivo dell’autobus, hanno bloccato due dei passeggeri a bordo. L’immediata perquisizione ha fugato ogni dubbio.

Dalle tasche dei giubbotti e in un borsone i militari hanno recuperato le 25 stecche di sigarette ed i 3000 euro in contanti rubati poco prima. Non c’è stato altro da fare a quel punto che arrestare i due ladri reduci dalla “trasferta” e restituire la refurtiva all’incredulo tabaccaio. Poche ore dopo la bellissima notizia, il commerciante si è recato in caserma per ringraziare i Carabinieri. Ma non si è accontentato di questo. Ha voluto esprimere la sua riconoscenza anche in un commovente post sul web”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Sciacca. La scuola Dante Alighieri protesta contro il sindaco: “non parteciperemo al concerto natalizio” Successivo Catania, Crack Banca Base. Vertici Bottino e Sannolo ai domiciliari, 18 indagati dalla Finanza