Ribera verso le elezioni 2020. Iniziano le grandi manovre, primi nomi e coalizioni: la Lega la vera novità


Manca meno di un anno al rinnovo degli organi istituzionali del comune di Ribera e le forze politiche iniziano a scaldare i motori ed a muovere le prime mosse

A Maggio 2020 si dovrà procedere per scadenza naturale alla elezione diretta del Sindaco e del Consiglio comunale. Carmelo Pace, sindaco uscente, non potrà ricandidarsi perché ha svolto già due mandati consecutivi ed ha già fatto sapere che sta lavorando alla formazione di una lista e di una coalizione che dovrebbe contare anche sull’apporto del deputato regionale Roberto Di Mauro, dell’ex deputato regionale Totò Cascio e dell’ex deputato nazionale Giuseppe Marinello.

In merito al nome del candidato a Sindaco, Carmelo Pace è stato molto chiaro: non è stata presa alcuna decisione ed il candidato sarà scelto da tutta la coalizione, stoppando bruscamente le fughe in avanti di alcuni esponenti della propria maggioranza già pronti a correre come candidati alla carica di primo cittadino.

Mariano Ragusa e Nenè Mangiacavallo pare abbiano deciso, invece, di puntare sulla candidatura dell’ex consigliere provinciale Matteo Ruvolo. Il gruppo “Progetto Ribera”, creato da Ragusa e che è fuoriuscito solo da pochi giorni dalla maggioranza che sostiene Pace, insieme a Nenè Mangiacavallo si sono presentati ad una conferenza stampa indetta dal gruppo di Matteo Ruvolo.

Tra gli interventi di critica all’amministrazione uscente è stato lo stesso Matteo Ruvolo ad annunciare una sua possibile candidatura a sindaco che, a suo dire, sarebbe la più popolare fra i presenti in quella sala. Era presente anche l’ex senatore Giuseppe Ruvolo che nel suo intervento ha preso chiaramente le distanze dalle fughe in avanti che hanno già delineato una coalizione ed un candidato a sindaco.

L’ex parlamentare non ha voluto prendere impegni per le elezioni del 2020 in attesa che si chiarisca meglio il quadro delle alleanze e delle candidature a primo cittadino.

Se da un lato si ritiene scontata la presentazione di una lista e di un candidato a sindaco da parte del Movimento 5 Stelle dall’altro lato non si hanno notizie in merito alla posizione del Pd che negli ultimi tempi si è ridotto ai minimi termini nella città crispina.

La vera novità della prossima tornata elettorale è, però, rappresentata dalla Lega di Salvini, presente con un gruppo politico molto attivo e determinato, che forte del risultato positivo raggiunto in città alle scorse elezioni europee e delle ultime adesioni sembra in forte ascesa. La Lega riberese guidata dall’Ing. Claudio Rizzo pare in grado di poter scompaginare gli equilibri politici che lentamente si stanno delineando nella città delle arance.

 

 


Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti