Riforma Costituzionale, per il NO al Referendum il Prof. Pasquino oggi a Sciacca


Questa sera a Sciacca, presso la Multisala Badia Grande di Piazza Gerardo Noceto alle ore 19:00, il noto Prof. Gianfranco Pasquino, per esporre le “La ragioni del NO” al prossimo referendum costituzionale.

no-costituzione

A promuvere l’evento nell’approssimarsi della Campagna Referendaria sulle modifiche alla Costituzione, il Comitato di Sciacca “LE RAGIONI DEL NO”, costituitosi liberamente nel Luglio di quest’anno, che intende fare fede all’obiettivo annunciato di favorire nella nostra Città un confronto con  tutti i cittadini e le associazioni per operare una scelta consapevole che salvaguardi la democrazia oggi e garantisca la propria libera voce domani.

Pasquino è professore emerito di Scienza Politica presso l’Università di Bologna, politologo e accademico italiano, considerato tra i massimi esperti di Scienza Politica a livello internazionale ed è noto per i suoi interventi anche in spazi televisivi nazionali rivolti al grande pubblico.

Il Comitato, nel ringraziare il Prof. Pasquino per avere accolto l’invito rivoltogli, invita Tutta la Città ad intervenire all’incontro.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.