Riunione dell’EHMA a novembre al Verdura Golf Resort di Roccoforte


Dal 18 al 20 novembre il Verdura Resort Roccoforte di Sciacca ospiterà la riunione del Chapter italiano dell’EHMA (Europen Hotel Manager Association).

Truffelli

La manifestazione è organizzata dal GM nonché nuovo socio Ehma Marco Truffelli, originario di Rapallo, ha una solida esperienza trentennale, nell’ambito dell’ospitalità di lusso.%%%

Laureato alla Cornell University e con un master in “Business administration” dell’Univeristà di Edimburgo, Truffelli ha iniziato il suo percorso professionale con la “Trust House Forte” all’”Hyde Park Hotel” di Londra e lavorato a “Casa de Campo” in Repubblica Dominicana prima di ricoprire la carica di managing director di “The Town House Collection” in Scozia e fondare la propria azienda di consulenza nel campo della gestione alberghiera. A partire dal 2014, ha anche ricoperto il ruolo di general manager di Borgo Egnazia, in Puglia.

Al Verdura sarà presente anche il Consiglio Direttivo per lo svolgimento del Management Council meeting. “Si tratta di una rara occasione di incontro e confronto, che certamente darà un grande impulso per l’arricchimento dell’Associazione e delle attività che la vedono coinvolta”, commenta Ezio Indiani, delegato Nazionale e GM del Principe di Savoia di Milano.

Durante la sessione dei lavori i partecipanti potranno ascoltare Simone A. Ovart, presidente di UN Women – Comitato Nazionale Italia, che illustrerà il movimento di solidarietà per l’uguaglianza di genere #HeForShe portato avanti da UN Women in tutto il mondo. In chiusura di riunione parlerà il maestro Antonio Nocera, artista di fama internazionale che si è interessato alla lavorazione del cuoio, della ceramica e di tutte le tecniche di stampa realizzando opere di alta rappresentanza istituzionale.

In programma anche le presentazioni del Comitato per il Sociale e del Comitato per l’Innovazione che illustrerà l’andamento dei lavori del progetto Mentoring.

Durante la serata di gala di sabato 19 novembre, Ezio Indiani conferirà il premio ‘Hotel Manager Italiano dell’’anno 2016’. Il vincitore diventerà automaticamente il candidato al titolo internazionale ‘Hotel Manager of the Year’, il riconoscimento che ogni 12 mesi premia il migliore direttore EHMA, per le sue qualità umane, professionali e sociali e per il suo coinvolgimento in seno all’Associazione. Previsti anche momenti di relax all’insegna della buona tavola e delle attrazioni locali.

La E.H.M.A. è stata fondata a Roma nel 1974 da un piccolo gruppo di albergatori romani, con l’obiettivo di tutelare i principi etici della professione e di sviluppare il turismo sulla base della qualità.

Attualmente l’associazione è composta da circa 450 direttori che gestiscono, in 30 diversi paesi, i più prestigiosi hotel europei e rappresentano 350 hotel.

I soci si incontrano una volta l’anno per discutere problemi di interesse comune: nuove tecnologie, tendenze, difficoltà, relazioni interpersonali e ricerche di mercato nell’ambito dell’industria alberghiera europea.

La sezione italiana della EHMA con i suoi 85 soci è la delegazione più numerosa. Per entrare è richiesta un’esperienza di almeno dieci anni nel settore di cui gli ultimi tre come direttore generale di un hotel di lusso di fama internazionale.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.