Riunione Rifiuti Sciacca e Hinterland: Aumento volumetria discarica e impianto compostaggio mobile

  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Con l’aumento della discarica i 17 Comuni coinvolti nella vicenda tirerebbero un sospiro di sollievo, almeno fino al 31 agosto, poi si dovrebbe poter conferire nella discarica di Siculiana

Riunione ieri pomeriggio convocata dal Presidente della Regione, Nello Musumeci, per trovare la soluzione ai problemi delle discariche di Sciacca. All’incontro a palazzo d’Orleans erano presenti: i 17 sindaci dei Comuni dell’ex Ato, l’assessore all’Energia e Rifiuti, Alberto Pierobon, il Presidente della Commissione Ambiente dell’Ars Giusy Savarino, il Dirigente generale del Dipartimento Rifiuti Salvo Cocina, il consulente Giuseppe Pollicino e i deputati regionali Matteo Mangiacavallo, Michele Catanzaro, Margherita La Rocca Ruvolo e Giorgio Trizzino. Grande assente: il commissario del Libero Consorzio, Girolamo Di Pisa, comunque nominato da Musumeci.
 
Dalla riunione – su cui sta riferendo in questo momento il sindaco Francesca Valenti in conferenza stampa al Municipio – due intendimenti sono emersi per superare la crisi dell’hiterland saccense: per prima cosa si provvederà all’autorizzazione di un aumento di volumetria della discarica Sogeir di ben 14mila metri cubi, facendola arrivare a ben 280 mila metri cubi complessivi; cosa che, secondo le previsioni, dovrebbe garantire di arrivare fino al 31 agosto 2019, data da cui si dovrebbe poter poi conferire nella discarica di Siculiana.
In secondo luogo inoltre,- come suggerito dal Presidente Musumeci – si vuole utilizzare un impianto di compostaggio mobile aggiuntivo all’interno dell’area in modo tale da poter trattare i rifiuti del Comune di Sciacca – che in estate, causa turismo, aumentano sensibilmente – e lasciare spazio ai rifiuti degli altri Comuni.
 
Importante ricordare però che questi provvedimenti dovrebbero essere emanati dal Commissario del Libero Consorzio di Agrigento Girolamo Di Pisa che, come detto precedentemente, era assente alla riunione palermitana. Tuttavia il fatto sembra non aver preoccupato il Presidente Musumeci che si è detto pronto interloquire direttamente con il Commissario per superare il problema.
 
Tuttavia tutto questo non è altro che una grande soluzione tampone. Un progetto più a lungo termine prevede un ampliamento della discarica di Salinella di ben 500mila metri cubi, per la cui realizzazione servirebbero ben 3 anni e mezzo di tempo. Per fare questo tuttavia servirebbe aumentare l’autonomia deglia attuali impianti, e si pensa di farlo recuperando il margine prudenziale di 20mila metri cubi a vasca per le 5 vasche già esistenti.


  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Favara (Ag). Truffatore mette a segno l'ennesima truffa online mentre si trova nella caserma dei carabinieri Successivo Sciacca. Non c'è pace per le strade: Cede fognatura, chiusa via Pietro Gerardi

Lascia un commento