Crea sito

Scala dei Turchi. Guardia Costiera soccorre due turiste di 20 e 51 anni colte da malore

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Doppio intervento dei militari della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Porto Empedocle intervenuti con un battello costiero per soccorrere e trasportare due turiste colte da malore mentre si trovavano nei pressi della Scala dei Turchi, in territorio di Realmonte.

Frenetico lavoro per la Guardia Costiera di Porto Empedocle ieri, con due salvataggi a distanza di poche ore l’uno dall’altro. Il primo intervento intorno alle ore 12. La Centrale operativa del 118 di Caltanissetta ha chiesto l’ausilio della Capitaneria di Porto per poter evacuare una ragazza ventenne del luogo colta da malore, vista l’impossibilità da parte degli operatori del 118 ad effettuare il trasporto della donna via terra. La Sala operativa della Guardia costiera ha così disposto l’immediata uscita del battello costiero G.C. 111B unico in grado di arrivare fino a riva. Giunti sul posto i militari, con non poche difficoltà, hanno preso a bordo del battello la donna che è stata trasportata nel porto di Porto Empedocle dove in banchina c’era ad attendere una ambulanza del 118 con i sanitari che hanno preso in carico l’infortunata per il successivo trasporto presso l’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento per le cure del caso.

Stessa procedura per il secondo intervento avvenuto alle ore 18:00 con la richiesta da parte della Centrale operativa del 118 di trasportare via mare una turista napoletana di 51 anni, anch’essa colta da malore presso la Scala dei Turchi. Ancora una volta da parte del personale della Sala operativa della Guardia costiera empedoclina è stata attivata la procedura denominata MEDEVAC “medical evacuation”, con il battello costiero G.C. 111B a fare la spola tra la bianca e “pericolosa” scogliera e il porto empedoclino.

Il Comandante della Capitaneria di porto, Capitano di Fregata Gennaro Fusco, ricorda ancora una volta a quanti si apprestano a visitare la Scala dei Turchi di farlo con cautela, prestando la massima attenzione nei movimenti rispettando le prescrizioni riportate nei cartelli monitori presenti in loco.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti