Sciacca. Cantiere Corso Vittorio Emanuele: ritardo di un giorno, strada apre sabato mattina

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

I lavori avranno bisogno di un giorno in più per essere ultimati, la disciplina del traffico resta quella già disposta ed applicata

Ci sarà bisogno di un altro giorno per il completamento dei lavori alla condotta fognaria in Corso Vittorio Emanuele, iniziati ieri sera. La strada sarà aperta al traffico veicolare sabato mattina, 30 marzo 2019. È quanto comunicano il sindaco Francesca Valenti e l’assessore ai Servizi a Rete Carmelo Brunetto dopo una riunione al Comune per fare il punto sulle opere in corso con i vertici del gestore del servizio idrico integrato, Girgenti Acque e con la Polizia Municipale.  

I lavori sono stati avviati da Girgenti Acque, tramite una propria impresa, per la riparazione di un guasto e per una video ispezione della condotta per verificare un eventuale collegamento con il sottostante tratto di Via Eleonora D’Aragona.    

La viabilità di quest’area nevralgica del centro storico continuerà a essere disciplinata come comunicato precedentemente, con il collegamento tra Via Incisa e Corso Vittorio Emanuele attraverso il by-pass creato lungo le piazze Rossi e Scandaliato (si potrà proseguire anche dritto da via Incisa e girare a sinistra in Corso Vittorio Emanuele con direzione Steripinto). Chi viene da Piazza Friscia dovrà imboccare la Via Licata, chi scende da Via Roma, dovrà girare a sinistra.

Nel corso della riunione in Sala Giunta, svoltasi nella tarda mattinata di oggi con i vertici di Girgenti Acque, – rendono noto il sindaco Valenti e l’assessore Brunetto – si è anche fatto il punto della situazione degli impianti nel territorio e degli interventi in programma per assicurare la loro piena funzionalità. 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Cronaca, Sciacca , , , ,

Informazioni su Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.

Precedente Mercantile dirottato da migranti a Malta, militari prendono controllo: "Almeno quattro scesi in manette" Successivo Sciacca, Randagi. Fondazione Capellino dona 500kg di croccantini alla Amici Animali Onlus