Crea sito

Sciacca, Carnevale e concerti annullati. La bacchetta di Caracappa fa cilecca

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

“Taliiiiiia , colpo di bacchetta fu?” diceva l’assessore Sino Caracappa, appena lo scorso 21 agosto, felice di aver presentato in netto ritardo il “cartellino” dell’estate saccense: peccato però che la bacchetta abbia fatto cilecca e nel frattempo siano state annullate sia le serate di Carnevale che il concerto di Ivan Segreto, due mancanze di peso in un cartellone già “leggerino”

Era il 21 agosto scorso quando l’assessore Sino Caracappa suscitò solo commmenti negativi, pubblicando sui social  la foto del cartellone dell’estate saccense – che a chiamarla così ci vuole fantasia – finalmente affisso all’esterno dell’ufficio turistico del Comune.

Un’estate saccense scarna per eventi e in ritardo, accolta dai cittadini con commenti del tenore:Invece di vergognarsi di essere in ritardo… fa lo spiritoso, ma che comunque l’assessore commentò entusiasta con la frase: “Taliiiiiia , colpo di bacchetta fu?”

Una bacchetta un po’ appesantita dall’età, dato il forte ritardo ad attivarsi. Ma come direbbe un’anziana signora dopo svariati decenni di matrimonio: “pa’ iatta nun c’è nenti e la iatta sugnu jo”.

Il problema infatti non è stato solo l’accontentarsi della performance poco efficace della bacchetta, ma il fatto che abbia pure fatto cilecca. Eh sì, perchè le giornate di carnevale alla fine sono saltate – ed erano state pubblicate nello scarno cartellone -, stesso iter per il concerto di Ivan Segreto.

Insomma, dopo tante estati, natali e festività di ogni sorta svolte in modo deludente, la bacchetta di Caracappa ha fatto nuovamente flop. Speriamo che il sindaco capisca che è il momento di risollevare la situazione, magari cercando un mago più dotato di “magici poteri”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.