Sciacca. Casa Albergo Anziani Perriera: il finanziamento da 3,5 milioni che fine ha fatto?

Dopo la notizia che la Casa Albergo per Anziani diventerà Hub Vaccinale gli ex consiglieri comunali di opposizione chiedono se ci siano nuove notizie sul finanziamento da 3,5 milioni di euro che la Regione aveva revocato e per il quale il Sindaco Francesca Valenti aveva promesso che si sarebbe interessata al fine di recuperare l’importante somma

Che fine hanno fatto i 3,5 milioni di euro di fondi per la Casa Albergo Anziani della Perriera che erano stati revocati e che rappresentano una vera stangata per il Comune di Sciacca? Il sindaco Valenti aveva promesso che se ne sarebbe occupata, è stato fatto qualche passo avanti? Sono queste le domande che si pongono oggi gli ex consiglieri d’Opposizione: Silvio Caracappa, Giuseppe Milioti, Salvatore Monte, Gaetano Cognata, Carmela Santangelo e Calogero Bono.

“Tra poche ore vedrà la luce l’Hub vaccinale di Sciacca sito all’interno della Casa Albergo per Anziani che insiste in contrada Perriera. Una straordinaria opportunità per la nostra città di dare una seria accelerazione alla fase vaccinale nel nostro territorio. L’iniziativa, suggerita anche da locali gruppi politici della  nostra parte politica e voluta e portata avanti dalla Regione Siciliana e dalla protezione civile che affettuosamente ringraziamo, accende le luci per la prima volta dell’importante struttura cittadina.

Al fine di comprendere bene cosa accadrà in futuro chiediamo al primo cittadino di conoscere la reale situazione legata alla revoca del finanziamento di 3,5 milioni di euro. Le ultime notizie, – scrivono i consiglieri – assunte dalla stampa locale, riportano alla data del 2 ottobre 2020, una dichiarazione del Sindaco Francesca Valenti che annunciava impegno per evitare la revoca del finanziamento; da quella data, come sempre in pieno stile amministrazione Valenti, è calato il silenzio.

Bene, anzi benissimo l’hub vaccinale, idea realizzata senza alcun particolare impegno di chi governa la città, ma vorremmo sapere, con urgenza e chiarezza, qual è il futuro per lo stabile di via Allende al fine di conoscere eventuali danni di carattere finanziario per il nostro ente e per le sorti future di questa importante opera pubblica”.

Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti