Crea sito

Sciacca, Concerto Nannini. Bellanca “si ritira con mossa”: “Speriamo di concretizzare la trattativa”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Un dietrofront? Non proprio, una precisazione da parte di Bellanca che si è così messo “il ferro dietro la porta”

Il concerto della Nannini? “Io, speriamo che me la cavo”. Fondamentalmente ha detto questo oggi il vicesindaco di Sciacca Filippo Bellanca rispetto all’ipotesi del concerto per il 19 agosto data quasi per certa qualche giorno fa. 

“Il cartellone dell’estate saccense è ancora in fase di costruzione, e non abbiamo diffuso nessuna notizia sul programma. Il concerto di Gianna Nannini fa parte di una trattativa che speriamo venga concretizzata. La formula potrebbe essere quella della compartecipazione”.  Bellanca afferma questo oggi in una nota stampa ufficiale arrivata dal Palazzo Comunale.

Ma il fatto che il concerto della Nannini non fosse proprio “sicuro al 100%” noi di Fatti&Avvenimenti.it lo sapevamo da tempo, è di ieri – 17 aprile – addirittura la nota dell’Ufficio Stampa della Nannini che ufficializza solo le date del “FENOMENALE – IL TOUR ESTATE 2018” di:  Pistoia – 16 luglio (Piazza Duomo);  Locarno – 21 luglio (Moon & Stars Festival);  Zofingen – 8 agosto (Magic Night Festival); Follonica – 13 agosto (Summer Festival); Forte dei Marmi (LU) – 14 agosto (Villa Bertelli); Lecce – 16 agosto (Parco Belloluogo).

Sinceramente, noi non ne avevamo ancora parlato semplicemente perché non eravamo ancora riusciti a contattare – al fine di farci dare qualche informazione – i responsabili della F&P Group, organizzatori nazionali dei concerti della Nannini. Ma fortunatamente, oggi se “l’è catanta” direttamente Bellanca.

Certo il vicesindaco può difendersi tranquillamente dicendo di non aver rilasciato alcuna dichiarazione in merito, ma forse, il giorno stesso della “scoperta” da parte della stampa dell’evento, qualche precisazione andava fatta. Precisazione che addirittura noi di Fatti&Avvenimenti avevamo richiesto a gran voce in questo articolo, dove oltretutto anticipavamo la compartecipazione comunale per un valore circa di 30mila euro.

Invece no, si scopre soltanto oggi che i reboanti annunci saltati fuori sulla stampa sono frutto soltanto di una trattativa che non è neppure certo che andrà in porto. Ma non solo, adesso, dato il gran polverone generatosi, siamo sicuri che il vicesindaco farà tutto quello che è in suo potere per concludere positivamente la trattativa – magari accantonando altre ipotesi altrettando degne, chissà – e rispettare quanto annunciato con troppo anticipo dalla stampa.

Insomma, ogni tanto forse farebbe bene starsene zitti, e magari non parlare di trattative ancora non troppo definite in riunioni troppo allargate.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.