Crea sito

Sciacca, Crisi Covid. Al Comune arrivano circa 1,7 milioni di euro: “Adesso aiuti a imprese e professionisti”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

I consiglieri Giuseppe Milioti e Calogero Bono:  “Occorre stabilire procedure di assegnazione delle somme agli operatori economici attraverso sgravi di tributi locali (tari, imu, tosap ect). Per questo, nella qualità di presidente e vice presidente della Commissione Bilancio unitamente al collega Mandracchia, convocheremo parti sociali e amministrazione comunale al fine di iniziare la concertazione per definire come utilizzare tali somme”

I consiglieri Giuseppe Milioti e Calogero Bono intervengono nuovamente sulla questione degli aiuti agli operatori locali di Sciacca per fronteggiare la crisi postcovid: “Qualche settimana fa ci siamo resi protagonisti di un tentativo di far assumere alla Amministrazione Comunale delle iniziative volte ad aiutare le imprese e professionisti duramente colpiti da un punto di vista economico dalla emergenza covid 19. Lo avevamo fatto convocando diverse commissioni bilancio e stimolando la Amministrazione Comunale anche con comunicati stampa.

I nostri tentativi facevano seguito ad una serie di provvedimenti normativi della Regione e dello Stato volti a dare contributi straordinari ai comuni oppure riducendo gli impegni finanziari degli stessi (vedi rinegoziazione dei mutui e differimento di pagamento delle rate dei mutui stessi, con risparmio sulla annualità 2020 di circa 700 mila euro).  Le norme nazionali e regionali hanno messo in campo risorse ingenti quali misure compensative per i mancati introiti e per gli aiuti diretti (300 milioni la Regione nella Legge finanziaria e 3,5 miliardi lo stato con il DL rilancio).

Avevamo chiesto di fare presto e di essere coraggiosi, assumendo anche iniziative con fondi propri, come hanno fatto diversi comuni vicinori, visto comunque che le risorse aggiuntive sarebbero arrivate.

Ebbene oggi le risorse statali sono già arrivate nelle casse del comune come trasferimenti aggiuntivi a copertura di spese generali e quale misura compensativa di minori introiti, la somma ad oggi incassata dal comune ammonta a € 1.266.000.

Mentre per quanto riguarda le somme di pertinenza della regione si è già in fase avanzata per la definizione delle procedure di erogazione del contributo che sarà finalizzato alla riduzione di tributi locali per gli operatori economici. Il dipartimento delle autonomie locali unitamente ad Anci Sicilia ha definito il 31 luglio u.s. le procedure attuative della ripartizione delle somme e al comune di Sciacca spettano € 1.669.000. Mercoledì scorso si è tenuta anche una interessantissima videoconferenza tra Anci e Dipartimento Regionale delle Autonomie, nessun rappresentante della Amministrazione Comunale di Sciacca presente.  Adesso a livello locale occorre stabilire le procedure di assegnazione delle somme agli operatori economici attraverso sgravi di tributi locali (tari, imu, tosap ect).

Gli scriventi assumeranno l’iniziativa, nella qualità di presidente e vice presidente della Commissione Bilancio unitamente al collega Mandracchia, di convocare per la prossima settimana una seduta della commissione invitando le parti sociali ed anche  l’amministrazione comunale al fine di iniziare la concertazione che poi porterà a definire nel dettaglio come utilizzare tali somme”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti