Sciacca. Dal 5 settembre parte il Programma SIA per i cittadini in disagio economico


L’Assessore alle Politiche Sociali David Emmi informa che dal 5 di settembre sarà possibile presentare le domande per accedere al programma SIA ( Sostegno per l’inclusione attiva), da parte dei cittadini in condizioni di disagio economico.

Emmi-David2

 

La SIA è una misura di contrasto alla povertà che prevede l’erogazione  di un sussidio che varia da 80 euro a 400 euro  mensili. Il sussidio è subordinato all’ adesione di un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa. I requisiti per accedere al progetto sono: essere cittadini Italiani, la presenza di almeno un componente di minore età o di un figlio disabile, ovvero donna in stato di gravidanza accertata, ISEE inferiore o uguale a 3.000 euro.

Inoltre è necessario che nessun componente del  nucleo familiare sia già beneficiario della NASPI, dell’ ASDI o di altri strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati o della carta acquisti  sperimentale; che nessun componente del nucleo familiare abbia acquistato un ‘ automobile nuova (immatricolata negli ultimi 12 mesi ) o possieda un ‘ automobile di cilindrata superiore a 1.300 cc o motoveicolo di cilindrata superiore a 250cc immatricolati negli ultimi 36 mesi, che nessun componente del nucleo riceva già un trattamento superiore a 600,00 euro mensili.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.