Sciacca. Ex Assessori a Turismo: “Suolo Pubblico a costo zero per le Attività Commerciali per 2020”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Cominciano ad avanzare proposte concrete per il rilancio turistico della città gli ex assessori al Turismo di Sciacca: Salvatore Mandracchia, Mario Venezia, Michele Ferrara, Salvatore Monte e Filippo Bellanca

Gli ex assessori al Turismo di Sciacca, dopo il comunicato di ieri, cominciano oggi ad avanzare idee e proposte per salvaguardare e rilanciare le attività cittadine. “La fase 2, ancora incerta ed, a tratti, nebulosa lascia presagire un non ritorno alla completa normalità. Un primo ma utilissimo provvedimento che suggeriamo di adottare, alla giunta municipale di Sciacca, è relativo alla tassa per l’occupazione del suolo pubblico (cosap).

Sostenendo le parti delle associazioni del commercio crediamo che sia più che giusto azzerarla per tutto il 2020. Va stralciata e gli spazi di occupazione del suolo pubblico vanno ampliati con misure a “burocrazia zero” e senza limitazioni di utilizzo perchè e’ ormai chiaro e sotto gli occhi di tutti che i locali, bar e ristoranti, per ripartire, quando lo potranno fare, dovranno rispettare misure di distanziamento sociale, severe ed opportune. Occorre precisare che la nostra proposta nasce dal fatto che il Comune dovrebbe, inoltre, sospendere la regolamentazione della “Show Tax” in quanto le attività commerciali non saranno in condizione di gestire un’eventuale rendicontazione a compensazione.

Al Contempo chiediamo un confronto all’amministrazione comunale al fine di descrivere, con maggiore dovizia di dettagli, le ipotesi percorribili per rilanciare, sin da subito, l’immagine della nostra città. E’ nostro ulteriore intendimento sottoporre una bozza di un possibile protocollo che sia una piattaforma di riferimento locale del settore con linee guida di processo operativo; ovvio il coinvolgimento di tutte le attività commerciali, delle strutture ricettive e di tutte quelle attività che gravitano nel settore.

A ciascuna di questa realtà andrebbe commissionata la stesura di un documento, per avviare una fase di confronto e raggiungere, in tempi celeri, la redazione di un vademecum finale. Il nostro gruppo di lavoro ha già ascoltato i titolari delle strutture ricettive della nostra città per elaborare, insieme, una strategia di comunicazione coordinata che dia slancio ad una fase di rinascita”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Mes. 5 Stelle spaccato verso voto su Rousseau, ma c'è Berlusconi: "Noi voteremo Sì con il governo" Successivo Sciacca. 50enne al Sovareto su auto di grossa cilidrata con hashish: patente ritirata e contestate norme anti-Covid