Sciacca. Il comune presenta l’Estate Saccense: un programma “anti assembramenti” costato 51mila euro

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’assessore allo Spettacolo e al Turismo Sino Caracappa oggi presenterà ufficialmente il programma degli eventi relativo agli spettacoli che “allieteranno” saccensi e turisti

É un’estate ancora segnata dal covid ed è forse nel rispetto delle misure anti assembramenti imposte dal governo, che la giunta del sindaco Francesca Valenti ha stilato il programma degli eventi per “allietare” saccensi e turisti. Un programma che a prima vista eviterà sicuramente assembramenti, per ovvi motivi.

L’assessore allo Spettacolo e al Turismo Sino Caracappa ieri ha anticipato qualcosa del cartellone e certo, solitamente si anticipano gli eventi con maggiore attrattiva, eppure l’assessore del modello Bilbao ha citato: il concerto dell’Orchestra Sinfonica Siciliana al piazzale delle Terme, una rappresentazione della compagnia del Teatro Pirandello di Agrigento, i concerti degli Skiantos e di Alfio Antico, lo spettacolo di cunti siciliani con l’attore palermitano Salvo Piparo, le Giornate di Musica Bachiana, il festival dei burattini per il pubblico dei bambini, la mostra di artisti siciliani “Piccolo Dipinto”. Che dire, se il l’obiettivo è quello di evitare gli assembramenti, siamo certi che sarà raggiunto agevolmente.

Questi dunque gli spettacoli che secondo la visione della  sindaco Valenti e dell’assessore Caracappa,  dovrebbero attirare pubblico non solo di saccensi e turisti presenti in città, ma anche quelli dei paesi limitrofi e tra i quali sono stati inseriti eventi come ad esempio quelli teatrali, che non sono organizzati dal Comune, ma da privati, eppure inseriti a pieno titolo nel cartellone comunale, usando la sempre attuale frase gergale: “per allungare il sugo”.

QUI LA DELIBERA INTEGRALE IN PDF

Di seguito tutto il programma:


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti