Sciacca. In 15, opposizione e cusumaniani chiedono consiglio comunale aperto: prove di sfiducia… o

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Sono in quindici i consiglieri al Comune di Sciacca che hanno firmato una richiesta di convocazione di consiglio comunale aperto sul caso Terme, un numero sufficiente a votare la sfiducia al sindaco, ma…

Il “casus belli” è la solita atavica vicenda riguardante le Terme di Sciacca, ma stavolta oltre a tutta l’opposizione compatta, formata da dodici consiglieri si sono aggiunti i tre “cusumaniani”, portando a quindici il numero dei richiedenti.

Questi i Consiglieri Comunali firmatari del documento: Salvatore Monte, Carmela Santangelo, Silvio Caracappa, Gaetano Cognata, Calogero Bono, Giuseppe Milioti, Pasquale Bentivegna, Lorenzo Maglienti, Teresa Bilello, Alessandro Curreri, Cinzia Deliberto, Fabio Termine e i cusumaniani Gianluca Guardino, Giuseppe Ambrogio e Santo Ruffo.

“Premesso che, – scrivono i 15 consiglieri – in data 7/09/2019, nel corso della seduta della VI commissione Consiliare “Attività Produttive” è stata proposta ed accolta l’idea di richiedere la convocazione di un consiglio comunale aperto avente ad oggetto le ultime vicende riguardanti le Terme di Sciacca e, considerata l’importanza della discussione, tenuto conto della necessità che della questione venga interessata l’intera cittadinanza, per il tramite del consiglio comunale che ne è la massima rappresentazione e preso atto che di recente la questione ha altresì suscitato interesse del costituito comitato civico e del mondo dell’associazionismo in generale a seguito delle ultime notizie relative alla possibile pubblicazione, da parte della Regione, del Bando per la Manifestazione di interesse e dopo aver valutato l’importanza della tematica in oggetto, i sottoscritti Consiglieri Comunali chiedono la convocazione di un consiglio comunale aperto da tenersi prima di qualsiasi altra convocazione del Consiglio Comunale”.

Questa la richiesta, che verte sul bando della Manifestazione di interesse sulle Terme, nulla di anomalo dunque, chi non è a favore dell’immediata pubblicazione del Bando? Ciò che invece appare strano e che una parte delle maggioranza si unisca alla richiesta dell’opposizione.

Dunque prove di una possibile sfiducia? Ma manco per niente, siamo pronti a “mettere la mano sul fuoco” che mai Cusumano fare cadere questa giunta ed allora che succede? Ma nulla, solo un po di pressione per rivendicare un assessore in più.

Riuscirà il nostro eroe Cusumano a raggiungere l’obbiettivo? Come disse una persona di grande cultura, ai “Poster” l’ardua sentenza.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Licata (AG). Furti di acqua ed energia elettrica, blitz dei Carabinieri: 24 arresti Successivo Sciacca. Giornata mondiale della salute mentale, iniziativa venerdì 11 nella Sala Blasco del Comune

Lascia un commento