Crea sito

Sciacca. Italia Viva si riunisce e “partorisce il topolino”, Cusumano all’angolo e la Valenti gongola

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Dopo le dimissioni dei due assessori, il gruppo di Cusumano nel pomeriggio di ieri, si è riunito per decidere del suo posizionamento nella giunta di Francesca Valenti ed ha “partorito il topolino”

Cusumano dopo aver perso l’assessore Segreto ed essersi visto rigettare dal sindaco la sua proposta di sostituzione con Guardino, ha fatto la voce grossa ed ha fatto dimettere Carmelo Brunetto, restando di fatto senza assessori in giunta. Poi vestitosi da “Giove”, ha scagliato tuoni e fulmini, minacciando di passare all’opposizione, con toni che – anche se non detti – facevano presagire persino una possibile e comprensibile sfiducia.

A stretto giro gli ha risposto la Valenti con frasi che si possono definire “politicamente arroganti”, ma con le quali di fatto ha ridimensionato l’ex senatore. Il “succo” della risposta del sindaco è stato: “E qui comando io, questa è casa”, e non era la canzone di Gigliola Cinquetti.

Si aspettava la contro mossa di Cusumano, concretizzatasi nelle riunione di ieri sera, nella quale non si è parlato di assessori né di passaggi vari, ma di “aria fritta”. Questo almeno – a nostro avviso – il significato politico del comunicato stampa diramato dal gruppo di Italia Viva che chiede giustamente iniziative di buonsenso, ma che, come già fatto in precedenza dal sindaco davanti al Consiglio comunale, a cui aveva promesso l’azzeramento di giunta, rimarrà solo un pezzo di carta sulla sua scrivania.

La Valenti non teme Cusumano e non teme nulla… tranne una sfiducia, che ad occhio questo consiglio comunale non è in grado di mettere in atto e per questo la signora “gongola”.

Per correttezza di seguito riportiamo integralmente il comunicato stampa di Italia Viva.

“Si è riunito il gruppo politico cittadino di Italia Viva che, tra i vari punti all’ordine del giorno, ha affrontato la questione legata alle recenti vicende che hanno interessato la politica locale.
Dopo un ampia e articolata discussione e nel rispetto degli impegni assunti come forza politica a sostegno dell’amministrazione guidata dal sindaco Francesca Valenti, il gruppo, così si è determinato:
dare mandato al Sindaco, per il tramite del capogruppo Consiliare di Italia Viva, di convocare la maggioranza politica che sostiene la sua amministrazione per discutere dei seguenti punti:
a) rimodulazione del programma di governo e definizione delle sue priorità di concerto con le forze di opposizione;
b) istituzione di un coordinamento permanente a sostegno dell’azione dell’amministrazione;
c) convocazione degli stati generali della città attraverso il coinvolgimento del mondo dei costituiti comitati civici e delle rappresentanze delle categorie sociali e produttive.
Il gruppo auspica la condivisione della coalizione e l’apprezzamento del Sindaco chiamata a convocare la maggioranza”.

Italia Viva di Cusumano che, a dispetto dei problemi saccensi con la “regina” Valenti, in provincia sta vedendo parecchie adesioni tra i consiglieri comunali di Calamonaci: Vincenzo Montalbano e Francesca Gallo; di Menfi: Andrea Alculi; di Bivona: Salvatore Curto’ Vice Sindaco; di Villafranca Sicula: Santina Sortino Pres del Consiglio Comunale.

Il Gruppo Consiliare Saccense di Italia Viva e Nuccio Cusumano esprimono compiacimento per le adesioni al progetto politico di Matteo Renzi e preannunciano nuove adesioni di amministratori, ex consiglieri comunali, ex sindaci ed ex consiglieri provinciali in rappresentanza dei comuni della provincia di Agrigento.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti