Crea sito

Sciacca. L’Asp condannata a pagare oltre 26mila euro a donna dopo intervento chirurgico al Giovanni Paolo II

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’Asp di Agrigento condannata al pagamento di 26.891,00 euro per i danni subiti da una donna a seguito di un intervento chirurgico presso l’Ospedale Giovanni Paolo II di Sciacca

Il Tribunale di Sciacca, con sentenza n. 321/2020 dell’ 8.10.2020 ha riconosciuto, all’esito del processo in cui è stata anche svolta CTU medico-legale, la sussistenza della responsabilità per colpa professionale del medico operatore e per essa la responsabilità dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento.

Una donna assistita dall’Avv. Stefano Antonio Scaduto che avrebbe dovuto tornare a casa dopo appena tre giorni dal l’intervento, secondo quanto normalmente avviene a seguito di tale tipo di operazione, ha invece dovuto subire ulteriori interventi medici riparatori a causa dell’errore commesso dal medico operatore, ed una lunghissima convalescenza ospedaliera e domiciliare costellata da atroci sofferenze.

Il Giudice del Tribunale di Sciacca Dott.ssa Francesca Cerrone, ha quindi condannato l’Asp di Agrigento al pagamento in favore della paziente lesa della somma di euro 26.891,00 (ventiseimilaottocentonovantuno euro) oltre interessi corrispondenti al rendimento medio degli interessi sui titoli di Stato nel periodo di riferimento, nonché interessi in misura legale dalla data di pubblicazione della sentenza al saldo.

L’Asp di Agrigento non ha proposto appello nel termine di legge, e pertanto la sentenza di condanna è divenuta definitiva.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti