Sciacca. L’Ass.Orazio Capurro domani 26 svolgerà screening gratuito sull’ambliopia presso la scuola “Dante Alighieri”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’Associazione ORAZIO CAPURRO – Amore per la Vita ONLUS svolgerà a partire da domani martedì 26 marzo uno screening gratuito sull’ambliopia presso le ultime classi della scuola dell’infanzia e le prime e le seconde classi della scuola primaria dell’Istituto comprensivo “Dante Alighieri” di Sciacca, in tutti i suoi plessi

Le adesioni da parte dei genitori dei piccoli alunni sono state massicce, circa 200 infatti saranno i bimbi che verranno sottoposti a visita. L’iniziativa è organizzata e promossa dall’Associazione ORAZIO CAPURRO – Amore per la Vita ONLUS in collaborazione con la dott.ssa Maria Chiara Venezia, ortottista che effettuerà lo screening. Si inizierà domani dal plesso Magnolie. L’ambliopia, o meglio conosciuta come “occhio pigro”, è un’alterazione funzionale della visione che si traduce in una diminuzione dell’acuità visiva (visus), di solito monolaterale, non correggibile con gli occhiali. Si manifesta in età infantile e può regredire se tempestivamente diagnosticata e corretta. Se non trattata, in età adulta incide negativamente sulla qualità di vita, aumenta i costi sociali e riduce la possibilità di accedere a varie carriere lavorative e di ottenere patenti o brevetti. La diagnosi deve avvenire entro il 6°-7° anno di vita, periodo in cui il sistema visivo è ancora plastico e quindi modificabile.

La visita consiste nella misurazione della vista e nel controllo della visione binoculare.

Alla fine della visita viene consegnato ai genitori un modulo. Se la visita risulta negativa, il modulo servirà per essere successivamente consegnato dai genitori al pediatra di fiducia e per i controlli oculistici e ortottici di routine.

Se la visita invece ha un esito positivo o incerto, ai genitori del bambino oltre al modulo, verrà consigliato un ulteriore approfondimento dal medico oculista. La visita avrà una durata di 10-15 minuti per bambino, in base anche alla collaborazione dello stesso e all’esito dell’esame; infatti in caso di esito anomalo (vale a dire positivo allo screening) la visita potrebbe richiedere più tempo rispetto ad una valutazione completamente normale (vale a dire negativa al test). L’attività di screening verrà svolta durante l’orario scolastico, in più giornate e ore, per permettere di poter sottoporre tutti gli alunni delle classi interessate allo screening in oggetto.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Scontro Bus - auto sulla Sciacca-Palermo: grave il conducente della vettura soccorso con l'elicottero del 118 Successivo Agrigento. Oggi presentazione convegno architetti del 5 e il 6 aprile al Dioscuri bay Palace di San Leone