Crea sito

Sciacca. Monte: “Via Agatocle non faccia la fine di via D’Aragona, aprite almeno un passaggio pedonale”

La chiusura di via Agatocle sta creando non pochi problemi a quanti utilizzano i bus per spostarsi da Sciacca e Salvatore Monte per alleviare almeno in parte questi disagi, chiede che venga aperto un varco pedonale

La “cristianissima” sindaco di Sciacca Francesca Valenti, come tale amante dei “tempi biblici”, ha giustamente transennato per motivi di sicurezza la via Agatocle, ma in attesa della riapertura prevista per i “secoli a venire”, non ha pensato di creare un piccolo passaggio pedonale per evitare che coloro che usano i bus per spostarsi siano costretti, valigie alla mano e magari a piedi, a fare un lungo giro per acquistare i biglietti e poi raggiungere i mezzi.

A sollevare la problematica è l’ex consigliere comunale Salvatore Monte, che in una nota chiede di aprire almeno un varco per consentire un passaggio pedonale ovviamente in tutta sicurezza.

“Il ritardo nella riapertura di via Agatocle, a Sciacca, non è un buon segnale. – Scrive Monte – Dopo una serie di sopralluoghi e dopo varie rassicurazioni, ad oggi, non si è ancora visto alcun passo in avanti. In queste giornate molteplici concittadini hanno evidenziato l’esigenza di un, seppur limitato, passaggio pedonale. Dalle biglietterie al piazzale delle Terme è, per molti, un infinito pellegrinaggio, spesso con valigia a seguito, davvero scomodo”.

L’ex consigliere infine: “Chiedo, ove possibile, all’amministrazione comunale e, conseguentemente agli uffici, di provare a trovare una soluzione per garantire un piccolo passaggio pedonale. Comprendo bene le paure ed i timori di chi, autorizzando, si assume grandi responsabilità ma è pur vero che un ulteriore accertamento potrebbe essere utile alla causa. Rischiare di bissare con una chiusura in ‘pieno stile’ via Eleonora D’Aragona non gioverà alla viabilità locale”.

Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti

Lascia un commento