Crea sito

Sciacca. Morte del piccolo Salvatore durante il carnevale del 2020: la Procura chiede tre rinvii a giudizio

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Procura di Sciacca, ha chiuso le indagini sulla morte del piccolo Salvatore Sclafani durante il carnevale di Sciacca del 2020 ed ha chiesto il rinvio a giudizio per tre persone

Dopo poco meno di un anno arriva la prima pronuncia della Procura della Repubblica di Sciacca sulla tragica morte del piccolo Salvatore Sclafani di quattro anni avvenuta durante il carnevale di Sciacca del 2020.

La pubblica accusa ha chiesto il rinvio a giudizio per tre persone:

  • Giuseppe Corona, 42 anni, presidente della società Futuris che ha organizzato la manifestazione, difeso dall’avv. Filippo Alessi;
  • Giuseppe Sclafani, 38 anni, presidente dell’associazione che ha realizzato il carro allegorico dove è avvenuta la tragedia, difeso dagli avv. Filippo Marciante e Filippo Carlino;
  • il padre della vittima -Francesco Sclafani – difeso dagli avv. Aldo Rossi e Mauro Tirnetta, nella duplice veste di imputato e persona offesa, che secondo l’accusa avrebbe avuto colpe nell’appoggiare il bambino sopra un carro allegorico senza alcune condizioni di sicurezza.

Le indagini condotte dal commissariato della Polizia di Sciacca, sono state coordinate dai pm Michele Marrone e Roberta Griffo , secondo i quali il bambino sarebbe stato fatto salire sopra il carro forse per scattare una fotografia. Poi il mezzo si è messo in movimento e proprio in quel momento il piccolo avrebbe perso l’equilibrio finendo sotto il carro, causando la morte di Salvatore.

L’udienza preliminare si terrà il 19 marzo prossimo, davanti al gup.

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti