Sciacca. Morte pensionato in Piazza Friscia: al vaglio posizione di un minore


Il quadro della vicenda sembra essere più chiaro, ma non di molto, si attende il risultato dell’autopsia per stabilire cosa abbia causato la morte del 73enne

Proseguono attivamente le indagini sulla morte del pensionato saccense 73enne Calogero Sanzone, deceduto per motivi non ancora chiari tra i tavoli dello storico bar di Piazza Friscia a Sciacca, poco dopo un violento alterco culminato in rissa con un giovane ragazzo, pare a causa di un cane non tenuto al guinzaglio e che avrebbe arrecato fastidio all’anziano.

Per questo, il magistrato di turno della Procura saccense ha disposto l’autopsia sul cadavere, sebbene al momento, l’ipotesi più accreditata vede la morte dell’uomo causata da un probabile malore.

Intanto la Procura  presso il Tribunale dei Minori di Palermo, sta vagliando la posizione del giovane minorenne con il quale la vittima ha avuto il forte alterco poco prima del decesso.


Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti