Crea sito

Sciacca. Opposizione: “Non riconosciamo Montalbano come Presidente Consiglio, è di parte”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Peggiora ancora la crisi politica cittadina. I consiglieri comunali di centrodestra firmatari della mozione di sfiducia e l’indipendete Cinzia Deliberto sono categorici: “Non è più legittimato a ricoprire la carica di Presidente del Consiglio e non lo riconosciamo più come tale”

“Non è più il nostro presidente”. Una durissima e ben motivata lettera quella che i consiglieri di centrodestra firmatari della mozione di sfiducia e Cinzia Deliberto hanno indirizzato al Presidente del Consiglio Comunale Pasquale Montalbano, ma anche all’Assessorato Regionale delle Autonomie Locali e della Funzione Pubblica relativamente alla nota del Presidente del Consiglio Comunale sulla mozione di sfiducia ed in merito alla seduta del 3 febbraio scorso.

Per i consiglieri: “In ragione di una evidente e strumentale erronea interpretazione del regolamento, finalizzata esclusivamente a giustificare un precostituito atteggiamento di parte, concepito sin dalla individuazione della data della seduta di Consiglio Comunale, fissata sulla base della richiesta dell’Amministrazione e non della maggioranza della conferenza dei capigruppo e successivamente concretizzatasi con il sopra esposto atteggiamento surrettiziamente orientato a non consentire la trattazione della mozione di sfiducia in una data in cui sarebbe stato raggiunto il plenum del Consiglio, Le comunichiamo che non la riteniamo più soggetto legittimato a ricoprire la carica di Presidente del Consiglio e non la riconosciamo più come tale.

E’ evidente infatti che il contenuto della sua nota, sul piano politico, segna una distanza siderale con i consiglieri proponenti la mozione di sfiducia, rispetto ai quali lei ha tenuto un comportamento non confacente alla sua funzione istituzionale di organo super partes.

Il suo atteggiamento aggrava ulteriomente la crisi politica cittadina, già di per sé appesantita dalla presenza di un’amministrazione priva di maggioranza, con notevoli ripercussioni sui lavori del Consiglio Comunale”.

Di seguito la nota integrale dei consiglieri: Link


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti