Sciacca. Santangelo, Deliberto e Monte al sindaco: “Che fine hanno fatto le mascherine e chi è il respondabile”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

I Consiglieri Comunali di Sciacca Carmela Santangelo, Cinzia Deliberto e Salvatore Monte inviano una nota al sindaco Francesca Valenti dal titolo molto esplicito: “AAA Cercasi Mascherine”

Le mascherine in questione sono quelle consegnate al Comune dalla Regione e che dovrebbero già da tempo essere state distribuite alla popolazione gratuitamente, ma ad oggi delle suddette si è persa la traccia, da qui la nota dei tre consiglieri.

“Siamo assolutamente consapevoli – scrivono Santangelo, Deliberto e Monte – che in questo preciso momento storico occorra svolgere qualsivoglia attività in piena sicurezza, rispettando tutti i protocolli sanitari e, al contempo, siamo anche consapevoli che continuiamo a vivere un momento di grande emergenza ma siamo in attesa, già da tempo, di conoscere come e quando avrà inizio la distribuzione delle mascherine gratuite da parte del comune di Sciacca all’intera cittadinanza.

Le settimane trascorrono ma l’amministrazione comunale non ha ancora reso note le modalità di consegna. Sarebbe opportuno comprendere se i ritardi sono dovuti alla dirigenza preposta o ad una assenza di organizzazione da parte dell’Amministrazione. Fuori da ogni polemica, vorremmo ricevere informazioni chiare visto e considerato che le mascherine sono in deposito già da innumerevoli giornate”.

Giorni fa il primo cittadino – continuano i tre – aveva giustificato il ritardo affermando che, questo, era dipeso da una maggiore necessità di sicurezza nella fase di consegna, ma siamo convinti che se tale operazione vede il coinvolgimento delle associazioni locali di volontariato il problema sarà risolto in tempi brevissimi. E’ anche intendimento dell’Amministrazione implementare il numero di mascherine? Ci chiediamo incessantemente chi sta coordinando l’operazione; il settore preposto? l’assessore preposto?

Abbiamo più volte auspicato “Burocrazia zero” ma sembra che tale modus operandi è molto lontano, ancora, dal palazzo di città. Cosi come avvenuto giorni fa da alcune Associazioni politico- culturali della città, anche noi siamo disponibili a sostenere e supportare le fasi di consegna”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Covid-19. Trovato accordo Stato-Regioni ecco le nuove regole per apertura di spiagge, parrucchieri e attività Successivo Sicilia, Coronavirus. 1.659 i malati, 101 meno di ieri e 1458 i guariti 107 più di ieri

Lascia un commento