Crea sito

Sciacca. Silvio Caracappa: “Dopo Mandracchia abbandonato comparto agricoltura e silenzio su My Ethanol”

Il Consigliere eletto ed esponente saccense del partito di Musumeci, Diventerà Bellissima: “La giunta Valenti ha dimenticato l’Agricoltura, le zone rurali sono abbandonate, nessun sostegno al comparto, rappresentati lamentano assenza concertazione e viabilità ridotta ai minimi termini”

Dura nota del consigliere “decaduto” Silvio Caracappa, che pur dicendosi propositivo non si limita nell’evidenziare lo sfacelo dell’amministrazione Valenti nel settore agricolo: “L’ Agricoltura sembra essere una delega non più esistente nel registro delle attività del Sindaco Valenti. Dalla sostituzione dell’assessore Mandracchia sembra essere calato il buio più denso e dal vocabolario dell’amministrazione Valenti è scomparsa tale delega.

Silenzio assordante sulla questione My Ethanol di contrada Piana Scunchipane. Nessuna concertazione con i rappresentanti del settore agricolo che se ne lamentano. Nessuna attivita’ di promozione, nessun sostegno al comparto zootecnico fortemente in crisi, nessun intervento alla viabilità rurale che è ridotta in città ai minimi termini.

Le zone rurali della città risultano essere assolutamente abbandonate, pavimentazione stradale ridotta in frantumi e zone di campagna a tratti irraggiungibili. In talune zone gli agricoltori hanno serie difficoltà a raggiungere i propri fondi agricoli e le condizioni dei manti stradali sono assai pericolose. Torno a sollecitare interventi in varie zone agricole, contrada Ragana, Castellana, Raganella, Piana Scunchipane, Cartabubbo, Isole Rubino, Cancio, Lazzarino, etc etc.

Chiedo al Sindaco se sono stati attivati i mutui per gli interventi nelle zone agricole.
Sollecito un forte rimpinguamento dei capitoli per la manutenzione della viabilità rurale che ha bisogno di priorità specie in questo preciso momento.

Nonostante la crisi abbia ridimensionato fortemente il comparto, sono tanti gli agricoltori della nostra città che giornalmente si recano sui fondi per lo svolgimento della pratica agricola. A loro va dato il giusto ristoro con segnali di presenza delle Istituzioni e collaborazione. Purtroppo è diffuso il malcontento in città e sono numerosissime le richieste di aiuto che provengono da più parti.

Va aggredita ogni forma di finanziamento ed occorrono segnali più forti per potenziare le infrastrutture, sollecito infine una maggiore concertazione con l’Assessorato Regionale all’Agricoltura dove il Comune di Sciacca non ha inciso concretamente negli ultimi 3 anni e continua a non incidere in questa fase. Il mio vuole essere un intervento propositivo, oggi la critica non serve a nessuno, motivo per il quale sono certo che questo articolo è il pensiero di ogni agricoltore della nostra città che chiede quel minimo di conforto rispetto ai tanti sacrifici e sforzi che giornalmente ciascuno compie”.

Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.